Martedì 22 Gennaio 2019 | 01:00

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Sgomberi: Raggi, ex Penicillina rioccupata, inaccettabile

 
ROMA
Raggi, grave ex Penicillina rioccupata

Raggi, grave ex Penicillina rioccupata

 
WASHINGTON

Usa: ondata di gelo sulla costa est, almeno sette morti

 
FIRENZE
Dedicato a Vigna luogo simbolico Firenze

Dedicato a Vigna luogo simbolico Firenze

 
SPOLETO (PERUGIA)
Detenuto con lametta fermato prima messa

Detenuto con lametta fermato prima messa

 
CARACAS

Venezuela: arrestati 27 membri Guardia Nazionale

 
ROMA

Calcio: Sassuolo, Boateng in prestito al Barcellona

 
ROMA

Libia: Hrw, un incubo centri per migranti

 
SANSEPOLCRO (AREZZO)
Aggrediti medico e tecnico Asl

Aggrediti medico e tecnico Asl

 
VIAREGGIO (LUCCA)
Carnevale Viareggio: c'è carro Jovanotti

Carnevale Viareggio: c'è carro Jovanotti

 
SENAGO (MILANO)
Cadavere murato: è un albanese

Cadavere murato: è un albanese

 

ROMA

L'ultimo film di Bond 'bocciato' in anatomia

L'ultimo film di Bond 'bocciato' in anatomia

ROMA, 4 GEN - Ricco di azione e inseguimenti spettacolari, ma poco preparato in anatomia. Nell'ultima pellicola di James Bond, 'Spectre', il cattivo di turno Ernst Stavro Blofeld, interpretato dall'attore Christoph Waltz, commette infatti dei plateali errori quando tortura l'agente segreto di Sua Maestà. La bocciatura arriva dal neurochirurgo Michael Cusimano, del St. Michael Hospital di Toronto, che ne parla sulla rivista Nature. Quando Christoph Waltz tortura Bond (interpretato da Daniel Craig) ponendogli sulla testa un trapano per infliggergli dolore e cancellare la sua memoria collegata al riconoscimento dei volti, mostra di non essere molto ferrato in neuroanatomia. Secondo Cusimano infattiquel t ipo di tortura avrebbe reciso l'arteria vertebrale e probabilmente ucciso Bond. "Quando vuole cancellare la memoria dei visi di Bond, Blofeld identifica correttamente il giro fusiforme, cioè l'area del cervello deputata alla percezione e riconoscimento delle facce, che si trova poco sotto e dietro l'orecchio sinistro - rileva Cusimano - ma in pratica il trapano viene posto nella parte sbagliata, dove ci sono l'arteria vertebrale e le ossa del collo. Lì avrebbe innescato un ictus o una forte emorragia". Nonostante questo errore grossolano, Cusimano si dichiara impressionato dalla competenza nel settore delle neuroscienze da parte del cattivo della pellicola. "Poiché il giro fusiforme è coinvolto nella memoria - spiega - è teoricamente possibile danneggiare la capacità di una persona di riconoscere una faccia. Ci sono dei pazienti affetti da un deficit detto prosopagnosia, o cecità dei volti. Ma in questo caso Blofeld era così lontano dal punto giusto che, se fosse stato un mio studente, lo avrei sicuramente bocciato". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400