Lunedì 20 Settembre 2021 | 21:26

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Talebani, prima il riconoscimento, poi i diritti umani

Talebani, prima il riconoscimento, poi i diritti umani

 
ROMA
Mattarella, siamo a bivio, sappiamo di dover cambiare passo

Mattarella, siamo a bivio, sappiamo di dover cambiare passo

 
ROMA
Mattarella, con vaccini mai più chiusura scuole

Mattarella, con vaccini mai più chiusura scuole

 
MADRID
Eruzione Canarie: 5.500 sfollati, lava si avvicina al mare

Eruzione Canarie: 5.500 sfollati, lava si avvicina al mare

 
ROMA
Ducournau, viviamo un anno storico per le cineaste

Ducournau, viviamo un anno storico per le cineaste

 
ROMA
Vaccini: 3.191 italiani hanno fatto la terza dose

Vaccini: 3.191 italiani hanno fatto la terza dose

 
ROMA
Ivano Fossati, 70 anni di musica d'autore

Ivano Fossati, 70 anni di musica d'autore

 
FIRENZE
In mille a ballare e niente controlli Green pass, chiuso locale

In mille a ballare e niente controlli Green pass, chiuso locale

 
ROMA
Blinken chiama Di Maio, acceleriamo insieme sui vaccini

Blinken chiama Di Maio, acceleriamo insieme sui vaccini

 
MILANO
Incendio a Milano: da pm consulenza su maxi rogo della Torre

Incendio a Milano: da pm consulenza su maxi rogo della Torre

 
ROMA
Covid: 2.407 positivi e 44 vittime nelle ultime 24 ore

Covid: 2.407 positivi e 44 vittime nelle ultime 24 ore

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

MADRID

Incendi: Spagna, rogo al sud ancora fuori controllo

Bruciati almeno 7.400 ettari, ci sono circa 1.600 evacuati

Incendi: Spagna, rogo al sud ancora fuori controllo

MADRID, 13 SET - Rimane fuori controllo un incendio di caratteristiche "complesse ed eccezionali" scoppiato mercoledì scorso in provincia di Malaga, nel sud della Spagna. Il rogo si è esteso in diversi comuni situati nella Sierra Bermeja, una zona montuosa contraddistinta da un'orografia che complica i lavori di spegnimento. "Non si riposa nella Sierra Bermeja. Si continua a lottare centimetro per centimetro per contenere un incendio devastante", ha scritto su Twitter il presidente della regione Andalusia, Juanma Moreno. Nel corso della giornata di ieri e, dopo più di 72 ore di lavoro costante per contenere le fiamme, l'incendio si è complicato di nuovo, portando le autorità a evacuare altre persone oltre alle circa 1.000 già fatte allontanare. Così, si è arrivati ad avere circa 2.670 evacuati, di cui un migliaio è poi potuta tornare a casa in serata, secondo quanto fatto sapere dalle autorità regionali. In tutto, sono già stati bruciati circa 7.400 ettari di terreno, secondo le ultime informazioni fornite ai media spagnoli. "Sono due incendi che si sono uniti", ha affermato Carmen Crespo, assessora allo Sviluppo Sostenibile della regione Andalusia, in un'intervista concessa stamattina alla radio Cadena Ser. Crespo ha aggiunto che non crede che l'incendio possa essere controllato nelle prossime ore, anche se si conserva "un filo di speranza" visto che questa notte è stato possibile "andare avanti con i lavori". Ieri sera, il direttore del piano antincendi regionale ha affermato che "negli ultimi tempi" in Spagna non si è mai visto un incendio "così complicato". Accanto ai pompieri dell'Andalusia ora stanno lavorando anche uomini dell'Unità Militare d'Emergenza. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie