Mercoledì 28 Luglio 2021 | 23:13

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Più tempo per invio spese sanitarie primo semestre 2021 (2)

Più tempo per invio spese sanitarie primo semestre 2021 (2)

 
FIRENZE
Covid: focolaio dopo nozze, 20 contagi, decine in quarantena

Covid: focolaio dopo nozze, 20 contagi, decine in quarantena

 
NEW YORK
Fed lascia invariati i tassi di interesse fra 0 e 0,25%

Fed lascia invariati i tassi di interesse fra 0 e 0,25%

 
ROMA
Venezia, alle Giornate Autori l'ultimo Libero De Rienzo

Venezia, alle Giornate Autori l'ultimo Libero De Rienzo

 
LIMA
Perù: Castillo, 'il mio governo per il popolo con il popolo'

Perù: Castillo, 'il mio governo per il popolo con il popolo'

 
ROMA
Mattarella, centrale protezione libertà e pluralismo media

Mattarella, centrale protezione libertà e pluralismo media

 
ROMA
Mattarella, virus è mutato, vaccinazione dovere civico-morale

Mattarella, virus è mutato, vaccinazione dovere civico-morale

 
PALERMO
Nuova esplosione sullo Stromboli

Nuova esplosione sullo Stromboli

 
GIFFONI VALLE PIANA
Covid: gen.Vecciarelli a Giffoni,siamo in campo con passione

Covid: gen.Vecciarelli a Giffoni,siamo in campo con passione

 
ROMA
Mattarella, virus limita libertà, non regole per sconfiggerlo

Mattarella, virus limita libertà, non regole per sconfiggerlo

 
MILANO
Fitd, approfondimenti su manifestazioni interesse per Carige

Fitd, approfondimenti su manifestazioni interesse per Carige

 

Il Biancorosso

Preparazione
Bari calcio; Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

Bari calcio, Belli: «Sono in una piazza che dà stimoli»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl ricordo
Strage via dell'Arca a Bari, Decaro: «Memoria per difesa della libertà»

Strage via dell'Arca a Bari, Decaro: «Memoria per difesa della libertà»

 
PotenzaA Brindisi di Montagna
Ubriaco, minaccia e tenta di aggredire Carabinieri: arrestato nel Potentino

Ubriaco, minaccia e tenta di aggredire Carabinieri: arrestato nel Potentino

 
BatIl 28 Luglio 1980
Quarant'anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

Quarantuno anni fa a Mosca Pietro Mennea diventava campione olimpico nei 200 m

 
FoggiaLa nomina
Gargano e Pollino: 8mila ettari delle foreste italiane diventano patrimonio umanità

Gargano e Pollino: 8mila ettari delle foreste italiane diventano patrimonio umanità

 
TarantoIl caso
Taranto, disabile abusata su bus: gli autisti dell'Amat non rispondono al gip

Taranto, disabile abusata su bus: gli autisti dell'Amat non rispondono al gip

 
LecceDroga
Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: arrestato

Melendugno, nel vecchio torrino il deposito della marijuana: un arresto

 
MateraLa novità
Matera, in arrivo 15 milioni di euro per riqualificazione e rigenerazione urbana

Matera, in arrivo 15 milioni di euro per riqualificazione e rigenerazione urbana

 
SportSport
Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

Olimpiadi Tokyo: Dell'Aquila torna a casa domani, a Mesagne si prepara festa

 

i più letti

NEW DELHI

India: una torre mangia smog nel centro di New Delhi

Renderà respirabile l'aria nel raggio di un km quadrato

India: una torre mangia smog nel centro di New Delhi

NEW DELHI, 22 LUG - Quaranta ventilatori giganti saranno installati nel centro di Delhi nell'ennesimo tentativo di migliorare la qualità dell'aria nella capitale indiana. Il progetto, che ha un costo di due milioni di dollari, prevede una torre di 25 metri di altezza che permetterà di filtrare l'aria nel raggio di un chilometro quadrato: la torre sarà installata nella zona di Connaught Place, frequentatissima area commerciale caratterizzata dai tipici edifici coloniali con colonnati, gremita di negozi e punto di ritrovo per i suoi caffè e ristoranti. L'iniziativa è comunque nel mirino dei difensori dell'ambiente, che sostengono che la torre consumerà una quantità esorbitante di energia elettrica. Ogni anno, alla fine dell'autunno, Delhi soffoca per l'inquinamento, che rende l'aria irrespirabile. "Lo smog è legato a cause che si ripetono ogni anno: cerchiamo almeno di contenerlo", dice Anwar Ali Khan, responsabile del progetto. "L'obiettivo è di ridurre del 50% la quantità delle particelle PM 2,5. Se la torre avrà buoni risultati, ne realizzeremo altre in tutta la capitale". Molti esperti affermano che questo progetto non cambierà nulla e darà solo "l'impressione" che le autorità agiscano. "Le torri antismog non sono la soluzione", sostiene Sunil Dahiya, del Centro per la ricerca sull'energia e l'aria. "È necessario intervenire sulle fonti energiche, basate, al 75 per cento, su centrali a carbone", ha detto all'agenzia AFP. "L'obiettivo di questa torre non è di aggredire il problema, ma creare zone franche dove la gente possa respirare". La Cina, primo paese inquinante al mondo nel 2018, ha costruito torri di 60 de metri nella città di Xian per purificare l'aria. Ma l'esperimento non è stato ripetuto in nessun'altra città. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie