Domenica 25 Luglio 2021 | 01:03

NEWS DALLA SEZIONE

CUGLIERI
Fiamme hanno raggiunto centro abitato Cuglieri

Fiamme hanno raggiunto centro abitato Cuglieri

 
ORISTANO
Vasto rogo nell'Oristanese, 60 persone allontanate da casa

Vasto rogo nell'Oristanese, 60 persone allontanate da casa

 
WASHINGTON
Tokyo: l'Fbi lancia l'allarme cyber-attacchi

Tokyo: l'Fbi lancia l'allarme cyber-attacchi

 
COSENZA
Polizia arresta cartomante a Cosenza per estorsione

Polizia arresta cartomante a Cosenza per estorsione

 
ORISTANO
Vasto rogo nell'Oristanese, evacuate case a Santu Lussurgiu

Vasto rogo nell'Oristanese, evacuate case a Santu Lussurgiu

 
CAGLIARI
"Green pass come Ahnenpass del 1933", un migliaio a Cagliari

"Green pass come Ahnenpass del 1933", un migliaio a Cagliari

 
ROMA
Meteo: da domenica Italia spaccata in due

Meteo: da domenica Italia spaccata in due

 
MILANO
A Milano in centinaia manifestano contro il green pass

A Milano in centinaia manifestano contro il green pass

 
PORDENONE
Vaccini:Regione Fvg, in due giorni quasi 12.500 prenotazioni

Vaccini:Regione Fvg, in due giorni quasi 12.500 prenotazioni

 
ROMA
Måneskin martedì in Campidoglio per ricevere Lupa capitolina

Måneskin martedì in Campidoglio per ricevere Lupa capitolina

 
VOGHERA (PAVIA)
Ucciso in piazza: gip,assessore consapevole delle sue azioni

Ucciso in piazza: gip,assessore consapevole delle sue azioni

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

Nardò, in centinaia a ballare senza mascherina: 5 giorni di chiusura per il Ficodindia

 
PotenzaAmbiente
Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

Turismo, San Fele ci spera: «Vanno aperte tutte le cascate»

 
BariL'incendio
Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

Bari, rogo in azienda edile tra San Paolo e zona Stanic

 
MateraL'accordo
Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

Comuni: firmata intesa Maratea-Matera, programmi comuni

 
Brindisiambiente
Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

Brindisi, serbatoio Edison Gnl: No del Comune è danno per l’ambiente e la Puglia

 
TarantoAmbiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
BatOra è in cella
Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

Barletta, detenuto ai domiciliari coltivava droga

 

i più letti

TRIESTE

Tram Opicina: conducente condannato per incidente 2016

Sentenza 8 mesi con condizionale, assolto l'altro manovratore

Tram Opicina: conducente condannato per incidente 2016

TRIESTE, 18 GIU - Una condanna a otto mesi di reclusione con la condizionale per disastro ferroviario colposo. E' quella inflitta, in primo grado, a Stefano Schivi, di 57 anni, alla guida della vettura numero 405 dello storico tram di Trieste il 16 agosto 2016 che si scontrò con una vettura proveniente in senso contrario, la 404, in prova. Assolto, invece, l'altro imputato al processo, Fulvio Zetto, di 55, che era alla guida proprio della 404. Nell'incidente rimasero ferite otto persone. Lo ha stabilito, come riporta 'Il Piccolo' in edicola questa mattina, il collegio presieduto dal giudice Piervalerio Reinotti. Il pm, Matteo Tripani, aveva chiesto la condanna a 1 anno e 4 mesi per entrambi i conducenti della Trieste Trasporti, gestore della linea. Schivi, per bocca del suo legale, Andrea Valanzano, ha già ipotizzato ricorso contro la sentenza. Il 16 agosto 2016, riepiloga Il Piccolo, erano in corsa quattro carrozze, anziché tre come al solito: la 402, condotta da Daniel Marchi, la 406 da Rodolfo Purich, la 405 da Stefano Schivi e, infine, la 404 manovrata da Zetto. La 405 di Schivi, che viaggiava in direzione di Opicina, sul Carso, sostò alla fermata e attese l'incrocio con la 406 guidata da Purich che stava andando a valle, verso piazza Oberdan (è la fase del normale scambio con il convoglio in discesa), lasciandola passare. Ma la 406 era seguita a distanza dalla 404, la vettura di prova, che andava in direzione del centro città. La presenza di questa vettura creò un fraintendimento nella comunicazione tra operatori. A scambio avvenuto, infatti, la 405 ripartì per continuare la strada, ma alla prima curva si trovò di fronte la 404 (la carrozza di prova) che stava scendendo a Trieste. Le due vetture dunque si scontrarono. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie