Giovedì 17 Giugno 2021 | 01:32

NEWS DALLA SEZIONE

BARLETTA
Crolla palazzina a Barletta, feriti

Crolla palazzina a Barletta, feriti

 
LECCE
Picchiato e malnutrito a 5 mesi, indagata la mamma a Lecce

Picchiato e malnutrito a 5 mesi, indagata la mamma a Lecce

 
ROMA
Ordigno artigianale in auto presidente Tavolo Parchi a Roma

Ordigno artigianale in auto presidente Tavolo Parchi a Roma

 
MILANO
Jack Savoretti, 'Europiana' colonna sonora dell'estate

Jack Savoretti, 'Europiana' colonna sonora dell'estate

 
PADOVA
Maturità: Francesco, la prima volta a scuola dopo 5 anni

Maturità: Francesco, la prima volta a scuola dopo 5 anni

 
NEW YORK
Biden, altra Guerra Fredda non è nell'interesse di nessuno

Biden, altra Guerra Fredda non è nell'interesse di nessuno

 
NAPOLI
Criminalità: Napoli; ferito con colpi d'arma da fuoco

Criminalità: Napoli; ferito con colpi d'arma da fuoco

 
NAPOLI
Mafie: Cafiero de Raho, politica scelga candidati trasparenti

Mafie: Cafiero de Raho, politica scelga candidati trasparenti

 
PORDENONE
Vaccini: Regione Fvg, fascia 12-15 anni 1.110 prenotazioni

Vaccini: Regione Fvg, fascia 12-15 anni 1.110 prenotazioni

 
ROMA
Strage Ardea: domani autopsia per killer

Strage Ardea: domani autopsia per killer

 
ROMA
Covid: Lazio, sono 8mila i richiami eterologhi in tre giorni

Covid: Lazio, sono 8mila i richiami eterologhi in tre giorni

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

BOLZANO

Alto Adige: Kompatscher, violenza non è mai la soluzione

(v. "60 anni fa la 'Notte dei fuochi' in Alto Adige" 11.18)

Alto Adige: Kompatscher, violenza non è mai la soluzione

BOLZANO, 10 GIU - In occasione dei 60 anni della Notte dei fuochi, il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ricorda la difficile situazione dell'Alto Adige negli anni '60 e i successivi sviluppi positivi. "Spetta agli storici - commenta - giudicare se l'Alto Adige, senza la Notte dei fuochi avrebbe ottenuto o meno lo Statuto di autonomia che oggi conosciamo. Ciò che è certo, però, è che sia prima che dopo questi fatti, vi fu bisogno di lunghe e complicate trattative politiche per portare l'autonomia dell'Alto Adige ad essere quella che conosciamo oggi". Secondo il presidente Kompatscher, "la violenza non può mai rappresentare la soluzione, ma non bisogna dimenticare ciò che ha portato ad azioni così drastiche. La Notte dei fuochi va inserita nel contesto dei conflitti dell'epoca. Molte persone erano deluse e non si sentivano prese sul serio: lo Stato non manteneva le promesse fatte, vi erano tentativi di repressione e il nostro territorio viveva ulteriori ondate di immigrazione a fronte di una contemporanea emigrazione di giovani sudtirolesi in cerca di lavoro". Il governatore sottolinea inoltre che "l'autonomia conquistata nel 1972 dopo un duro confronto dall'allora presidente Silvius Magnago, grazie anche al significativo sostegno austriaco, rappresentò l'inizio di una nuova era, che fece seguito all'annessione, alla politica di italianizzazione portata avanti dallo Stato e alla soppressione della lingua e della cultura tedesca e ladina. Da quel momento in avanti, l'Alto Adige ha ripreso in mano le sorti del proprio destino e ha iniziato a costruire una propria autonomia amministrativa e legislativa, saldamente ancorata non solo ai principi della Costituzione, ma anche - grazie all'Accordo di Parigi e al coinvolgimento dell'Onu - al diritto internazionale". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie