Sabato 28 Novembre 2020 | 14:31

NEWS DALLA SEZIONE

NUORO
Maltempo: alluvione in Sardegna, due morti e due dispersi

Maltempo: alluvione in Sardegna, due morti e due dispersi

 
ROMA
Covid: turismo della neve rischia perdita fino a 70%

Covid: turismo della neve rischia perdita fino a 70%

 
BUENOS AIRES
Covid: Argentina, lockdown resta in sole due città

Covid: Argentina, lockdown resta in sole due città

 
AOSTA
Presidente Vda chiede a Speranza revisione zona rossa

Presidente Vda chiede a Speranza revisione zona rossa

 
BARI
Ciclista travolto e ucciso, arrestata conducente auto pirata

Ciclista travolto e ucciso, arrestata conducente auto pirata

 
VENEZIA
Covid: Veneto, + 3.498 contagi, 83 morti

Covid: Veneto, + 3.498 contagi, 83 morti

 
ADDIS ABEBA
Etiopia: pesanti bombardamenti su capitale del Tigrè

Etiopia: pesanti bombardamenti su capitale del Tigrè

 
ANCONA
Covid,473 positivi nelle Marche in 24ore su 1.610 nuove diagnosi

Covid,473 positivi nelle Marche in 24ore su 1.610 nuove diagnosi

 
PALERMO
Palermo sommersa dai rifiuti, è emergenza

Palermo sommersa dai rifiuti, è emergenza

 
TORINO
Studentessa No-Dad, 'Ancora a casa? E' presa in giro'

Studentessa No-Dad, 'Ancora a casa? E' presa in giro'

 
SRINAGAR
Kashmir al voto, prime elezioni dopo annullamento autonomia

Kashmir al voto, prime elezioni dopo annullamento autonomia

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri sfida un passato importante: «Catanzaro forte, ma Bari non ha paura»

Auteri sfida un passato importante: «Catanzaro forte, ma Bari non ha paura»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoRapina nel Tarantino
S.Marzano, in 2 colpiscono in testa guardia giurata e fuggono con 70mila euro: indagini in corso

S.Marzano, in 2 colpiscono in testa guardia giurata e fuggono con 70mila euro: indagini in corso

 
PotenzaIl caso
Basilicata, l'avvocato della Regione fa causa a se stesso e riesce a vincere

Basilicata, l'avvocato della Regione fa causa a se stesso e riesce a vincere

 
FoggiaNel Foggiano
Covid, dal Trentino Alessandro e Giulia tornano a vivere a Monte Sant'Angelo e si inventano un lavoro

Covid, dal Trentino Alessandro e Giulia tornano a vivere a Monte Sant'Angelo e si inventano un lavoro

 
LecceL'intervista
Loredana Capone: «Io, prima donna presidente partendo da umili origini»

Loredana Capone: «Io, prima donna presidente partendo da umili origini»

 
BatEffetto-pandemia
Trani, le nozze civili sono in streaming per gli invitati virtuali

Trani, le nozze civili sono in streaming per gli invitati virtuali

 
BrindisiIn piazza Carrà
Brindisi, in 11 festeggiano un compleanno con fuochi d'artificio e senza mascherina: multe

Brindisi, in 11 festeggiano un compleanno con fuochi d'artificio e senza mascherina: multe

 
MateraNel Materano
Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

Bernalda, la protesta di un disabile: «In casa avevo operai in attesa dell'esito del tampone»

 

i più letti

SARAJEVO

Bosnia: Borrell a Sarajevo, appoggio su Ue,guardare a futuro

'Sono spagnolo e so cosa vuol dire una guerra civile'

Bosnia: Borrell a Sarajevo, appoggio su Ue,guardare a futuro

SARAJEVO, 21 NOV - Il pieno appoggio di Bruxelles alla prospettiva di integrazione europea della Bosnia-Erzegovina è stato sottolineato oggi a Sarajevo dall'Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza Josep Borrell, che ha invitato al prosieguo delle riforme e ha lanciato un appello a tutte le comunità etniche che compongono il Paese a guardare al futuro e a non rivolgersi esclusivamente al passato. Borrell è da ieri sera a Sarajevo in occasione del 25/mo anniversario dell'Accordo di Dayton (Ohio, Usa), concluso il 21 novembre 1995 e che pose fine alla drammatica guerra di Bosnia (1992-1995). "Questa è l'occasione per ripensare a quello che è accaduto nel passato, e per rendere omaggio alle vittime e a tutti coloro che hanno lavorato per la riconciliazione", ha detto Borrell dopo un incontro con i tre membri della presidenza collegiale bosniaca - il serbo Milorad Dodik, presidente di turno della presidenza, il bosgnacco Sefik Dzaferovic e il croato Zeljko Komsic.Tuttavia, ha aggiunto, i cittadini bosniaci non si devono limitare a rivolgersi al passato ma devono guardare soprattutto al futuro, come fecero gli spagnoli dopo la guerra civile. "Qui oggi voglio ribadire l'appoggio agli sforzi della Bosnia-Erzegovina nel suo cammino europeo. Non ho lezioni o prediche da fare. Provengo da un Paese che ha vissuto una guerra civile, e la nostra riconciliazione è avvenuta sulla strada verso l'Unione europea, una riconciliazione avvenuta con lo sforzo comune di tutti", ha affermato Borrell, che è stato in passato ministro degli esteri della Spagna. "Sono spagnolo ed europeo e capisco molto bene cosa significhi vivere dopo una guerra distruttiva, poichè il mio Paese ha vissuto una terribile guerra civile dopo una ferrea dittatura. Dopo la guerra la Spagna ha guardato all'Europa e ha lavorato nell'affermazione dei valori democratici", ha affermato. Lo status di Paese candidato, ha aggiunto, la Bosnia-Erzegovina potrà ottenerlo quando vi saranno progressi in tutti i campi richiesti. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie