Lunedì 28 Settembre 2020 | 01:28

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Serie A, Roma-Juventus 2-2

Serie A, Roma-Juventus 2-2

 
PISA
Trovato morto su argine Arno, coltellate

Trovato morto su argine Arno, coltellate

 
CROTONE
Serie A: Crotone-Milan 0-2

Serie A: Crotone-Milan 0-2

 
ROMA
Enit, turismo italiano ce la farà

Enit, turismo italiano ce la farà

 
ROMA
Turismo sconta la crisi più nera, appello del Papa

Turismo sconta la crisi più nera, appello del Papa

 
ALTOPASCIO (LUCCA)
Centinaia a rave in Lucchesia, indagini

Centinaia a rave in Lucchesia, indagini

 
ANCONA
Coronavirus: positiva operatrice asilo nido, struttura chiude

Coronavirus: positiva operatrice asilo nido, struttura chiude

 
ROMA
Covid: contagi stabili, 1.766, ma 20 mila tamponi in meno

Covid: contagi stabili, 1.766, ma 20 mila tamponi in meno

 
BRESCIA
Marito le dà fuoco,muore in ospedale una settimana dopo

Marito le dà fuoco,muore in ospedale una settimana dopo

 
ROMA
Nuova allerta meteo, ancora piogge e venti sull'Italia

Nuova allerta meteo, ancora piogge e venti sull'Italia

 
IL CAIRO
Zaki: legale, resta in carcere

Zaki: legale, resta in carcere

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

ROMA

Cassel, il mio Gauguin rozzo e disperato

L'attore protagonista della biopic di Edouard Deluc sul pittore

Cassel, il mio Gauguin rozzo e disperato

ROMA, 16 SET - È sempre una difficile impresa fare il biopic di un pittore, ma la vita di Gauguin era troppo ricca per non tentare ancora (sono già ben 18 i film e docu a lui dedicati). Basti solo pensare alla sua fuga verso Tahiti, al difficile amore per la giovane 'selvaggia' Téhura e, infine, al suo rapporto con Van Gogh. Da qui nasce GAUGUIN di Edouard Deluc, dal 17 settembre in sala con Draka Distribution e liberamente tratto da 'Noa Noa: The Tahiti Journal' a firma dello stesso pittore maestro del post-Impressionismo. Siamo nel 1891, Gauguin (interpretato da Vincent Cassel) lascia la Francia alla ricerca di nuovi stimoli per la sua pittura a cui sta stretta la realtà europea. Dove trovare nuovi paesaggi e suggestioni che valga la pena dipingere? E ancora: dove poter vivere libero, lontano il più possibile dai codici morali, politici ed estetici della vecchia Europa? Con questa filosofia nel cuore, Gauguin si stabilisce nella giungla di Tahiti, sfidando solitudine, povertà e malattia e qui incontra Téhura, giovane del luogo che diventerà prima sua moglie e poi la musa di molti suoi capolavori. Chi era Gauguin? "Era una figura eccezionale alla ricerca di un sogno edonistico: liberarsi da tutte le convenzioni, morali, artistiche o politiche", dice il regista "Al cinema, devi fonderti nel ruolo. Ho lasciato crescere la barba, ho perso peso, poiché Gauguin stava morendo di fame - così infine Cassel -. Indossavo anche denti protesici. Il suo aspetto era una miscela della mia fantasia e della realtà. Ho imparato il tahitiano. Ho inventato un'andatura per lui. L'ho costruito con i tocchi. Forse ho inventato un Gauguin un po' più rozzo di come lo vedeva Edouard e l'ho immaginato per cominciare ad entrare nel ruolo". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie