Sabato 15 Agosto 2020 | 22:28

NEWS DALLA SEZIONE

BASTIA UMBRA (ASSISI)
Dopo rissa ragazzo travolto e ucciso da auto, tre arresti

Dopo rissa ragazzo travolto e ucciso da auto, tre arresti

 
ROMA
Roma: Raggi, intese? Vorrei aggregare su solco antifascismo

Roma: Raggi, intese? Vorrei aggregare su solco antifascismo

 
PERUGIA
Bassetti, nel cuore immagini Beirut

Bassetti, nel cuore immagini Beirut

 
PERUGIA
Covid, in Umbria un ricovero in intensiva

Covid, in Umbria un ricovero in intensiva

 
ROMA
Bielorussia: in migliaia a funerale manifestante e ucciso

Bielorussia: in migliaia a funerale manifestante e ucciso

 
GENOVA
Covid-19, chiusa discoteca a Loano

Covid-19, chiusa discoteca a Loano

 
FOLIGNO (PERUGIA)
Umbria valuta test arrivi più Paesi

Umbria valuta test arrivi più Paesi

 
ROMA
Pompeo firma accordo con Polonia, truppe Usa da Germania

Pompeo firma accordo con Polonia, truppe Usa da Germania

 
ROMA
Scuola:Cts,distanziamento resta punto primaria importanza

Scuola:Cts,distanziamento resta punto primaria importanza

 
ROMA
Viminale, in un anno sottratti a mafie beni per 1,8 mld euro

Viminale, in un anno sottratti a mafie beni per 1,8 mld euro

 
MILANO
Uccisa dal treno: Rfi, sbarre perfettamente funzionanti

Uccisa dal treno: Rfi, sbarre perfettamente funzionanti

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari, Romairone a un centimetro ma il nodo Vivarini non è sciolto

Bari, Romairone a un centimetro ma il nodo Vivarini non è sciolto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa Ferragosto
Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

Tragedia a Palagiano, bimbo di 20 mesi muore annegato in piscina

 
HomeLe dichiarazioni
Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

Bellanova: «Discoteche aperte solo per lobby, è inaccettabile»

 
NewsweekMusica
La nuova hit estiva di UFO: ecco il rap barese di Mood

La nuova hit estiva di UFO: ecco il rap barese di Mood

 
BrindisiL'incidente
Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

Brindisi, 38enne annega in mare: tragedia all'ex lido Poste

 
FoggiaIl rogo
Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

Incendio a Sant'Agata di Puglia: in fiamme vegetazione in località Monte Ultrino

 
MateraLa tragedia
Perde l'equilibrio e precipita nel vuoto dopo un volo di 6 metri: morta 17enne a Irsina

Perde l'equilibrio e precipita nel vuoto dopo un volo di 6 metri: morta 17enne a Irsina

 
HomeIl bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, crescono i contagi: 5 positivi di rientro su 230 tamponi

Coronavirus Basilicata, crescono i contagi: 5 positivi di rientro su 230 tamponi

 
BatIl caso
Barletta, stop al bullismo appello contro le aggressioni: «baby gang scatenate nel centro»

Barletta, stop al bullismo appello contro le aggressioni: «baby gang scatenate nel centro»

 

i più letti

ROMA

Eduardo 120 anni dopo, gli esami non finiscono mai

De Filippo ci parla ancora attraverso i suoi fantasmi e silenzi

Eduardo 120 anni dopo, gli esami non finiscono mai

di Paolo Petroni ROMA, 23 MAG - ''Ogni anno di guerra ha contato come un secolo della nostra vita di prima. Davvero non è più il caso di tornare a quelle vecchie storie'' disse al pubblico romano Eduardo De Filippo tornando a recitare nel 1945 subito dopo la Liberazione, annunciando di aver abbandonato le vecchie farse e il sodalizio col fratello Peppino. E aggiunse che ''Questi fantasmi'' novità che debuttava quella sera, ''ha un primo atto che si riallaccia a quel genere: le conseguenze della guerra viste attraverso la lente della farsa. Ma dopo statevi attenti, è il dopo che conta!'' Oggi, in questi giorni di pandemia mondiale, quelle parole ci risuonano con un loro rinnovato senso. Per Eduardo, nato il 24 maggio 1900, esattamente 120 anni fa, e quindi naturalmente chiamato a rappresentare commedie, tragedie e prese di coscienza di quel tormentato XX secolo, era finita l'epoca delle ''Cantate dei giorni pari'', dei giorni che ''ci illudevamo fossero sereni', e iniziava quella delle ''Cantate dei giorni dispari'' Figlio naturale di un grande attore e autore napoletano, Eduardo Scarpetta, come i fratelli Titina e Peppino, con loro crea negli anni Trenta la Compagnia del Teatro Umoristico. Dopo la guerra da solo ecco invece il nuovo Teatro di Eduardo con una serie di titoli che divengono subito popolari, specchio dell'Italia disastrata e che rinasce, da ''Filumena Marturano'' a ''Questi fantasmi'' o ''Il sindaco del Rione Sanità''. Negli anni Cinquanta riapre a Napoli il Teatro San Ferdinando e il successo è continuo, internazionale e con tanti i riconoscimenti come il prestigioso Premio Accademia dei Lincei, due lauree Honoris causa e la nomina a Senatore a vita (fu nel gruppo Sinistra indipendente) nel 1981 da parte del Presidente Pertini. (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie