Mercoledì 20 Novembre 2019 | 17:19

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Salvini, su Mes Conte bugiardo

Salvini, su Mes Conte bugiardo

 
BOLOGNA
Faac,10 mln dividendi destinati a carità

Faac,10 mln dividendi destinati a carità

 
GENOVA
Appello conferma condanna a jihadista

Appello conferma condanna a jihadista

 
ROMA
Conte, su Mes delirio collettivo

Conte, su Mes delirio collettivo

 
ROMA
Manovra: Conte, con Ue nessun problema

Manovra: Conte, con Ue nessun problema

 
VENEZIA
Venezia: Fenice riapre con Don Carlo

Venezia: Fenice riapre con Don Carlo

 
ROMA
Musica: Lizzo, Billie Eilish e Lil Nas X a top nomination Grammy

Musica: Lizzo, Billie Eilish e Lil Nas X a top nomination Grammy

 
ROMA
A. Mittal: Conte, cambi atteggiamento

A. Mittal: Conte, cambi atteggiamento

 
FIRENZE
Maltempo, codice giallo per pioggia

Maltempo, codice giallo per pioggia

 
WASHINGTON
Sondland, Trump ordinò pressioni su Kiev

Sondland, Trump ordinò pressioni su Kiev

 
MILANO
Legnano, altri sei rinvii a giudizio

Legnano, altri sei rinvii a giudizio

 

Il Biancorosso

serie c
Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «guardiano»

Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «guardiano»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'iniziativa
Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

 
Foggianel Foggiano
Manfredonia, sigilli a cantiere navale senza autorizzazioni

Manfredonia, sigilli a cantiere navale senza autorizzazioni

 
TarantoNel Tarantino
S.Marzano di S.Giuseppe, percepiva indebitamente reddito di cittadinanza: denunciata 22enne

S.Marzano di S.Giuseppe, percepiva indebitamente reddito di cittadinanza: denunciata 22enne

 
Potenzail siderurgico
Il caos ex Ilva contagia anche l'Ente Irrigazione Lucano

Il caos ex Ilva contagia anche l'Ente Irrigazione Lucano

 
Leccela svolta
Dj salentino impiccato nel 2015, perizia: «Il cellulare era da un'altra parte»

Dj salentino impiccato nel 2015, perizia: «Il cellulare era da un'altra parte»

 
MateraLa protesta
Matera, operai FerroSud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

Matera, operai Ferrosud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

 
BariIl caso
Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

 
Brindisispettacoli
PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

 

i più letti

ROMA

Scomparsi, si riparte da caso Mirella Gregori

Con P. Orlandi da 12/11. Sorella Gregori, 36 anni e ancora buio

Scomparsi, si riparte da caso Mirella Gregori

ROMA, 10 NOV - È il 7 maggio 1983, un sabato pomeriggio di primavera. In via Nomentana 91, a Roma, suona un citofono. "Mamma, scendo cinque minuti", dice Mirella Gregori, 15 anni. Sotto ci sarebbe Alessandro, un compagno delle medie per il quale ha avuto un debole. Mirella scende, sorridente, con la chioma di riccioli scuri e, forse, anche un po' di batticuore. È l'ultima volta che la mamma la vedrà, perché quel pomeriggio Mirella svanisce nel nulla. Solo 44 giorni dopo, un'altra ragazza incontra lo stesso destino. Sempre a Roma, sempre a 15 anni. È Emanuela Orlandi e da allora le due storie si legano in una fitta rete di misteri. Mai risolti. È con lo speciale sul "caso" di Mirella Gregori che parte la terza stagione di "Scomparsi", la docu-serie in onda da martedì 12 novembre alle 22 su Crime Investigation (Sky, 119), nuovamente con Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, su e giù per la penisola a incontrare familiari e amici di persone ancora oggi sparite nel nulla. "Quando sentimmo alla tv di Mirella - racconta lui - sembrava una situazione molto lontana da noi. Mio padre disse 'a noi queste cose non succederanno mai perché non abbiamo una lira'. E invece poche settimane dopo scomparve Emanuela". "A che punto siamo? Che dopo 36 anni sto ancora cercando mia sorella", aggiunge Maria Antonietta Gregori con l'ANSA. Pochissime le certezze, per un mistero che qualcuno custodisce da allora, continuando a proteggere i colpevoli. Ma chi sono? Mirella ed Emanuela sono davvero, come si pensò presto, vittime dello stesso intrigo di terrorismo, servizi e segreti e politica? "I dubbi e le domande sono tanti", prosegue Maria Antonietta. "Spero davvero che questo speciale sia uno spunto di riflessione per chi vuole e chi può. Per chi c'era, per gli inquirenti, per chi oggi è adulto e potrebbe finalmente liberarsi e parlare". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie