Lunedì 10 Agosto 2020 | 09:42

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Coronavirus: Messico, oltre 480mila casi

Coronavirus: Messico, oltre 480mila casi

 
ROMA
Beirut: conferenza donatori, al Libano 250 mln di euro

Beirut: conferenza donatori, al Libano 250 mln di euro

 
MOSCA
Bielorussia: exit poll, Lukashenko sfiora l'80%

Bielorussia: exit poll, Lukashenko sfiora l'80%

 
BEIRUT
Beirut, si dimette il ministro dell'ambiente

Beirut, si dimette il ministro dell'ambiente

 
NIAMEY
Niger: sei turisti francesi uccisi da uomini armati

Niger: sei turisti francesi uccisi da uomini armati

 
Grecia: almeno 5 morti e un disperso sull'isola di Evia

Grecia: almeno 5 morti e un disperso sull'isola di Evia

 
FIRENZE
Loggia Isozaki si farà, grazie di Nardella a Franceschini

Loggia Isozaki si farà, grazie di Nardella a Franceschini

 
ROMA
Banderas, i 60 anni di Zorro tra dolore e gloria

Banderas, i 60 anni di Zorro tra dolore e gloria

 
ROMA
Franca Valeri, lunedì camera ardente al Teatro Argentina a Roma

Franca Valeri, lunedì camera ardente al Teatro Argentina a Roma

 
FIRENZE
Coronavirus: balzo Toscana, 61 nuovi casi per lo più giovani

Coronavirus: balzo Toscana, 61 nuovi casi per lo più giovani

 
PARIGI
Beirut: Onu, servono 117 mln di dollari in tre mesi

Beirut: Onu, servono 117 mln di dollari in tre mesi

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzafase 3
Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

 
FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

Merkel: 'Accordo su Turchia' Renzi: 'Attendiamo risposte'

Merkel: 'Accordo su Turchia' Renzi: 'Attendiamo risposte'

Faccia a faccia a Berlino tra il premier Matteo Renzi e la Cancelliera tedesca Angela Merkel. "E' urgente un accordo sulla Turchia", ha detto la Cancelliera. Sull'immigrazione, ha detto Renzi, "siamo pronti a fare ogni tipo sforzo in questa direzione e pronti a superare le incomprensioni che pure ci sono state". "Siamo volenterosi - ha evidenziato il premier italiano - di fare la nostra parte. Non abbiamo nessuno problema né con la Turchia né con la Germania. Sul finanziamento dell'Italia da sempre siamo disponibili. Stiamo aspettando che le istituzioni Ue ci diano alcune risposte su alcuni quesiti formulati per le vie brevi sul modo di intendere e concepire questo contributo". La Merkel ha plaudito allo sforzo italiano sulle riforme e al jobs act. "Per la prima volta siamo qui con risultati e non promesse", ha detto il premier. Ma c'è stato uno scambio anche sulla questione della flessibilità. "Sulla flessibilità - ha detto Renzi - chiediamo che le regole Ue che esistono siano applicate, non chiediamo nuove regole". "La cosa bella - ha detto la Merkel - è questa. Che anche quando si tratta della comunicazione della flessibilità, entrambi accettiamo che ci siano interpretazioni della Commissione divergenti". "Non mi immischio in queste cose - ha aggiunto -. È compito della Commissione decidere l'interpretazione". Italia e Germania unite per Europa più forte - "Siamo in un momento delicato della storia dell'Europa - ha detto Renzi - ne avverto tutta la responsabilità. L'Italia è unita alla Germania nel dire che vogliamo più Europa, un'Europa più forte, capace di dare le risposte a tutti i problemi dall'immigrazione all'economia". Con la Germania "non siamo d'accordo su tutto, anche perché veniamo da diverse famiglie politiche. ma crediamo insieme che combattere la disoccupazione è combattere il populismo. Il nostro avversario è lo stesso". "Grazie agli sforzi del governo italiano, alla collaborazione europea e agli amici tedeschi sono qui con un elenco di riforme e risultati e non di promesse. L'Italia non è più il problema dell'Europa e ha voglia di fare la propria parte, come doveroso e come la storia del nostro Paese ci impone". "Noi siamo i primi a dire che dobbiamo far scendere il debito: non lo dico per fare un piacere ad Angela, ma per fare un piacere ai miei figli". La ripresa in Italia c'è, si tocca con mano - "Nei primi 11 mesi 2015 l'import di prodotti tedeschi in Italia è aumentato del 7%. Non è un buon dato per il Pil ma è un segno che finalmente la ripresa in Italia c'è e si tocca con mano". Lo ha detto il premier Matteo Renzi in conferenza stampa con la cancelliera tedesca Angela Merkel

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie