Giovedì 23 Maggio 2019 | 09:55

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Petrolio: in calo a 60,95 dollari

 
RIMINI
Griffe contraffatte, due arresti

Griffe contraffatte, due arresti

 
PECHINO

Huawei, lancio sistema operativo possibile già in autunno

 
PECHINO

Borsa: Shanghai debole, apre a -0,38%

 
ROMA

Huawei, anche Panasonic ferma le forniture

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,48%)

 
WASHINGTON

Media, piano Pentagono per altri 10 mila soldati in Mo

 
ROMA

Onu chiede a Gb di lasciare le isole Chagos entro 6 mesi

 
SIENA
Bus in scarpata: arrestato l'autista

Bus in scarpata: arrestato l'autista

 
SIENA

Bus in scarpata: arrestato autista per omicidio stradale

 
NEW YORK

Fca: Manley scommette su Brasile, rafforza investimenti

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barisud-est barese
Xylella, da osservatorio regionale nuova mappa aree a rischio

Xylella, da osservatorio regionale nuova mappa aree a rischio

 
TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

SALERNO

Revocata cittadinanza a Mussolini

Tra motivazioni aggressione ad Amendola, residente a Sarno

Revocata cittadinanza a Mussolini

SALERNO, 25 APR - La giunta comunale di Sarno (Salerno), all'unanimità, ha revocato la cittadinanza onoraria che fu conferita dall'amministrazione dell'epoca a Benito Mussolini il 23 maggio 1923. Il Consiglio comunale ora dovrà solo ratificare l'atto deliberativo approvato dall'esecutivo di centrosinistra guidato dal sindaco Giuseppe Canfora. "Secondo numerosi storici - si legge nella delibera - Benito Mussolini fu considerato anche il mandante politico della vile aggressione nei confronti di Giovanni Amendola originario di Sarno a cui è intitolata l'aula consiliare del Comune (...). La cittadinanza onoraria, a suo tempo conferita, risulta, pertanto, incompatibile con i valori di cui il Comune di Sarno e la sua comunità sono oggi portatori oltre ad essere in contrasto con l'art. 7 comma 1 dello Statuto del Comune stesso". "Non possiamo - ha spiegato il primo cittadino Canfora - essere la città di Giovanni Amendola e poi avere come cittadino onorario il mandante del suo assassinio".(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400