Mercoledì 20 Marzo 2019 | 14:44

NEWS DALLA SEZIONE

FIRENZE
Orsetti, corpo recuperato, è in ospedale

Orsetti, corpo recuperato, è in ospedale

 
PRATO
Si farà manifestazione Fn a Prato

Si farà manifestazione Fn a Prato

 
ROMA

Stadio Roma: Raggi, nessuno sconto a chi ha sbagliato

 
ROMA
Raggi, nessuno sconto a chi ha sbaglia

Raggi, nessuno sconto a chi ha sbaglia

 
BOLOGNA
Dimentica figlio in auto, denunciata

Dimentica figlio in auto, denunciata

 
BRUXELLES

Brexit: Ue, detta le condizioni per il rinvio

 
ROMA

Arresto De Vito: intercettato,'distribuiamoci i soldi'

 
ROMA
De Vito,'distribuiamoci i soldi'

De Vito,'distribuiamoci i soldi'

 
MONTAGANO (CAMPOBASSO)
Scontro fra auto in Molise,quattro morti

Scontro fra auto in Molise,quattro morti

 
MONTAGANO (CAMPOBASSO)

Scontro fra auto in Molise, 4 persone morte, una ferita

 
ROMA
Senato nega autorizzazione per Salvini

Senato nega autorizzazione per Salvini

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
TarantoA Taranto
Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti

 
MateraNel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
BatCasa Leopold
Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

Un orfanotrofio per il Burundi: nel progetto una famiglia di Canosa

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

ROMA

Cantieri: sciopero generale e sindacati in piazza a Roma

600mila posti persi. 'Rilanciare il settore, rilanciare Paese'

ROMA, 15 MAR - Giornata di sciopero generale di otto ore (per l'intero turno) di tutti i settori delle costruzioni - edilizia, legno, cemento, lapidei, laterizi - proclamato dai sindacati di categoria Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil. Lo stop di cantieri, fabbriche del legno e arredo e cave viene accompagnato dalla manifestazione nazionale stamattina in piazza del Popolo a Roma, per il lavoro, gli investimenti, la ripresa e il futuro, che sia sostenibile e di qualità, con lo slogan: "Rilanciare il settore, rilanciare il Paese". I sindacati "la più grave crisi dal dopoguerra ad oggi" che li ha colpiti: oltre 600 mila le persone che hanno perso il lavoro, con il rischio di perderne ancora, insieme a 120 mila imprese chiuse, sono i dati su cui insistono le sigle di categoria, che spingono sullo sblocco dei cantieri e delle opere, grandi e non - c'è la Tav ma non solo -, da nord a sud e sugli investimenti. Secondo la Filca, se ripartissero i 600 cantieri fermi l'impatto sull'occupazione sarebbe di circa 350 mila posti. Dal palco della manifestazione, dove i sindacati attendono migliaia di lavoratori, intervengono i segretari generali di Fillea, Filca e Feneal, Alessandro Genovesi, Franco Turri e Vito Panzarella. Presenti in piazza anche i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. A seguire (alle 13.30), l'incontro a Palazzo Chigi dei sindacati con il governo sul decreto slocca-cantieri. In particolare i sindacati delle costruzioni chiedono l'apertura di un tavolo di crisi del settore a Palazzo Chigi, un nuovo piano di investimenti per avviare le opere, completare le incompiute e riaprire i cantieri; ma anche per la messa in sicurezza di territori, strade, ponti, edifici pubblici. Insieme a strumenti finanziari rivolti alle imprese ed un rafforzamento degli incentivi. Una revisione mirata del Codice appalti senza ridurre tutele e diritti e senza tornare alla liberalizzazione di subappalti o al massimo ribasso, insieme al contrasto al dumping contrattuale. Chiedono, in sostanza, "lavoro e sviluppo, consapevoli che se non riparte il settore delle costruzioni non ripartirà il Paese". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400