Martedì 21 Maggio 2019 | 15:16

NEWS DALLA SEZIONE

ISOLA CAPO RIZZUTO (CROTONE)
Demoliti manufatti confiscati a cosca

Demoliti manufatti confiscati a cosca

 
WASHINGTON

Iran: Zarif, non negoziamo con Trump, rispetti accordo

 
ROMA
Terrorismo: espulso tunisino

Terrorismo: espulso tunisino

 
GENOVA
Samp: incontro Ferrero-gruppo Vialli

Samp: incontro Ferrero-gruppo Vialli

 
LONDRA

Gb: è crac per la catena del celebrity-chef Jamie Oliver

 
ORISTANO

Allevatori sardi uccisi in campagna, caccia a killer

 
ORISTANO
Allevatori sardi uccisi, caccia a killer

Allevatori sardi uccisi, caccia a killer

 
ROMA

Cucchi: Arma e Difesa chiedono di essere parti civili

 
ROMA
Cucci:Cc-Difesa chiedono essere p.civili

Cucci:Cc-Difesa chiedono essere p.civili

 
BRUXELLES

Consiglio Ue approva lo stop a plastiche monouso

 
MILANO
Di Biagio,obbligatorio provare a vincere

Di Biagio,obbligatorio provare a vincere

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sentenza
di cosola

Bari, 27 condanne definitive per il clan Di Cosola: 21 anni al fratello del boss

 
TarantoArcelormittal
Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

 
Brindisinel brindisino
Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

 
LecceIn Piazza S.oronzo
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

 
MateraDai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

BELGRADO

Bagno di folla per Putin a Belgrado

Con leader serbo Vucic firma 21 intese. Appoggio su Kosovo e gas

BELGRADO, 17 GEN - Un grandioso bagno di folla, con almeno 120 mila persone accorse per acclamarlo davanti alla cattedrale ortodossa di San Sava, ha concluso in serata la breve ma intensa visita di Vladimir Putin a Belgrado. Una visita durata poche ore ma che è servita a rafforzare ulteriormente i rapporti, già solidi e stretti, tra Russia e Serbia, principale alleato di Mosca nei Balcani. Quella riservata al presidente russo a Belgrado è stata un'accoglienza straordinaria e al tempo stesso impensabile in una qualsiasi altra capitale europea, a dimostrazione della enorme popolarità di cui godono tra i serbi la Russia e il leader del Cremlino. Non solo per la storica vicinanza spirituale, religiosa e linguistica tra i due Paesi slavi, ma anche per la ferma posizione di Mosca a sostegno dell'integrità territoriale della Serbia, contro l'indipendenza del Kosovo. E anche per le critiche russe all'espansionismo a est della Nato, che i serbi non vedono di buon occhio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400