Giovedì 24 Gennaio 2019 | 02:56

NEWS DALLA SEZIONE

PANAMA

Papa: Panama, oggi incontra autorità e vescovi

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in calo (-0,51%)

 
SAN PAOLO

Venezuela: Gruppo di Lima appoggia Guaidò e transizione

 
ROMA

Calcio: Higuain "Un sogno giocare in Premier e con Sarri"

 
ROMA
Higuain "Un sogno giocare in Premier"

Higuain "Un sogno giocare in Premier"

 
ROMA
Coppa del Re: Siviglia-Barcellona 2-0

Coppa del Re: Siviglia-Barcellona 2-0

 
GENOVA
Ferrero, per Giampaolo pronto biennale

Ferrero, per Giampaolo pronto biennale

 
MILANO

Calcio: Piatek al Milan fino 2023, avrà maglia n. 19

 
LIVORNO
Morto senegalese, protesta a Livorno

Morto senegalese, protesta a Livorno

 
Siria: Putin, con Erdogan discusse misure extra a Idlib

Siria: Putin, con Erdogan discusse misure extra a Idlib

 
AOSTA
Consiglio Vda, contrastare 'ndrangheta

Consiglio Vda, contrastare 'ndrangheta

 

CATANIA

Accessi illegali a Riscossione, arresti

Inchiesta Pm Catania, indagati avvocati e dipendenti 'infedeli'

Accessi illegali a Riscossione, arresti

CATANIA, 14 GEN - Tre persone sono state poste agli arresti domiciliari dal Gip di Catania, su richiesta della locale Procura distrettuale, nell'ambito di indagini della guardia di finanza su professionisti e dipendenti 'infedeli' di Riscossione Sicilia. Per altri tre indagati sono state disposte misure interdittive. Sono accusati, a vario titolo, di concorso in corruzione continuata, accesso abusivo ad un sistema informatico e rivelazione di segreti d'ufficio. Tra i destinatari delle misure cautelari ci sono due avvocati catanesi, di cui uno già dirigente in pensione della Serit (oggi Riscossione Sicilia Spa), e tre funzionari attuali dipendenti dell'Ente di riscossione regionale di Catania e Messina. I particolari dell'operazione saranno resi noti alle 10.30 durante un incontro con i giornalisti nella sala stampa della Procura di Catania, alla presenza del procuratore Carmelo Zuccaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400