Martedì 22 Gennaio 2019 | 07:42

NEWS DALLA SEZIONE

PECHINO

++ Huawei: Usa chiederanno estradizione di Meng Wanzhou ++

 
TOKYO

Nissan: Ghosn, tribunale nega ultima richiesta scarcerazione

 
TOKYO

Giappone-Russia: Abe a Mosca per progressi su isole

 
ISLAMABAD

Pakistan: scontro fra pullman e camion, almeno 26 morti

 
PECHINO

Borsa: Shanghai poco mossa, apre a -0,03%

 
ROMA

Terremoti: scossa di magnitudo 6.1 nel mare dell'Indonesia

 
TOKYO

Borsa Tokyo, apertura poco variata (+0,19%)

 
BELLUNO
Incendio devasta case frazione bellunese

Incendio devasta case frazione bellunese

 
ROMA

Sgomberi: Raggi, ex Penicillina rioccupata, inaccettabile

 
ROMA
Raggi, grave ex Penicillina rioccupata

Raggi, grave ex Penicillina rioccupata

 
WASHINGTON

Usa: ondata di gelo sulla costa est, almeno sette morti

 

CAGLIARI

Sardegna: peste suina, botta e riposta su Fb Grillo-Pigliaru

Governatore, sgradevole tentativo di attribuirsi meriti altrui

CAGLIARI, 13 GEN - "Contro la peste suina in sei mesi abbiamo fatto più di quello che gli altri hanno promesso per anni". Non è piaciuto al governatore della Sardegna Francesco Pigliaru questo post su Facebook della ministra della Salute Giulia Grillo in cui ieri annunciava la sua visita nell'Isola per testimoniare "i risultati eccezionali" raggiunti "in pochi mesi di lavoro a stretto contatto tra istituzioni regionali, nazionali, europee" nella lotta alla peste suina africana. Oggi la replica del presidente della Regione postata sempre su Fb. "Poche cose sono sgradevoli come i tentativi di attribuirsi meriti altrui - si legge - La lotta alla peste suina è una cosa tremendamente seria, iniziata da questa Giunta regionale e dalla sua Unità di progetto e condotta con successo crescente in questi anni. Abbiamo messo in campo e coordinato - dice il governatore - una magnifica squadra formata dagli assessorati alla Sanità e all'Agricoltura, da Laore, dall'Ats con i suoi veterinari, dal Corpo Forestale, da Forestas, dall'Izs.E naturalmente abbiamo cercato e trovato collaborazione nelle istituzioni locali e statali: i sindaci, che hanno un ruolo centrale in questa battaglia, i Prefetti, le Forze dell'ordine, il ministero della Salute dei vari governi che si sono succeduti in questi anni. Ora - ribadisce Pigliaru - qualcuno cerca di sminuire questo enorme lavoro di anni e attribuirsi improbabili meriti dell'ultimo momento. La realtà è che gli ultimi sei mesi la lotta alla peste suina africana è semplicemente continuata con lo stesso impegno e determinazione, gli stessi straordinari successi che hanno caratterizzato l'azione voluta da questa Giunta fin dal suo insediamento. Per quasi 40 anni si era fatto poco e niente,la politica regionale preferiva occuparsi d'altro. Noi lo abbiamo fatto, con l'aiuto di centinaia di persone coraggiose, competenti, generose, pronte ad affrontare una forte ostilità iniziale in alcuni territori e continue minacce di chi non vuole rinunciare ad assurdi privilegi".(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400