Giovedì 17 Gennaio 2019 | 06:12

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK

Trump pensa alle armi nello spazio

 
ROMA

Terremoti: scossa di magnitudo 3.3 nel Cosentino

 
ROMA
Scossa magnitudo 3.3 nel Cosentino

Scossa magnitudo 3.3 nel Cosentino

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,47%)

 
NEW YORK

Voleva attaccare la Casa Bianca, arrestato un uomo

 
WASHINGTON

Siria: Pence, ritiro ma combatteremo resti Isis

 
ATENE

Crisi Macedonia, Tsipras ottiene fiducia Parlamento

 
ROMA
Romagnoli, noi ammoniti a ogni contatto

Romagnoli, noi ammoniti a ogni contatto

 
ROMA
Milan: Gattuso, addio Higuain? Non lo so

Milan: Gattuso, addio Higuain? Non lo so

 
SASSARI

Giovane muore stroncato da meningite a Sassari

 
SASSARI
Sassari, giovane muore per una meningite

Sassari, giovane muore per una meningite

 

ANCONA

Discoteca: Procuratore minori, da indagato elementi utili

'Indagini a 360 gradi'. Legali, 'dispiaciuto? Come tutti'

ANCONA, 11 DIC - Il 17enne interrogato sui tragici fatti della Lanterna azzurra di Corinaldo "ha risposto" alle domande del Procuratore dei minorenni di Ancona Giovanna Lebboroni. Lo ha detto lo stesso procuratore al termine di un "interrogatorio di tre ore". Quelli forniti dal giovane - indagato per omicidio preterintenzionale e lesioni perché sospettato di avere spruzzato spray urticante che ha causato il panico e poi sei morti nella calca - sono, secondo Lebboroni, "sicuramente elementi utili, nel senso che tutto è utile. Indaghiamo a 360 gradi". "Dispiaciuto? E' evidente, come tutti nella comunità senigalliese e nei dintorni perché sono comunità piccole. Sono tutti addolorati i ragazzi". Hanno risposto così i difensori del 17enne, Andrea Mone e Martina Zambelli, che hanno definito l'interrogatorio "un primo confronto con la Procura".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400