Lunedì 17 Dicembre 2018 | 18:50

NEWS DALLA SEZIONE

PARIGI

Strasburgo: media,fermati sospetti fornitori pistola Chekatt

 
BRUXELLES

Ucraina: Mogherini ribadisce, Russia rilasci navi e marinai

 
CITTA' DEL VATICANO

Papa: giovedì riceve Nadia Murad, yazida Nobel per la Pace

 
ISTANBUL

Turchia: ipotesi 'ius soli' per 380 mila bimbi siriani

 
ROMA
Mondiale club: Ramos "Qui per vincere"

Mondiale club: Ramos "Qui per vincere"

 
ROMA

Mondiale club: Ramos "il Real è qui per vincere"

 
PARIGI

Salma Megalizzi a Roma mercoledì, funerali giovedì a Trento

 
PARIGI

Gilet gialli: Philippe, aumento di 100 euro dal 5 febbraio

 
SAN PAOLO

Battisti: media, polizia brasiliana lo cerca a San Paolo

 
ISTANBUL

Turchia: Ankara, Fbi indaga su Gulen, arresti in New Jersey

 
ROMA

Spread Btp-Bund chiude in rialzo a 270 punti

 

RIETI

Esplosione distributore, sono tre gli indagati

Il gestore ed un dipendente e l'autista dell'autocisterna

RIETI, 07 DIC - "Ci sono 3 indagati con l'ipotesi di reato: è omicidio colposo". E' quanto ha detto il procuratore capo di Rieti, Lina Cusano, in merito all'incidente avvenuto mercoledì scorso nell'area di servizio Ip di Borgo Quinzio. Si tratta del gestore e un dipendente del distributore e dell' l'autista dell'autocisterna esplosa. L'iscrizione si è resa necessaria "per lo svolgimento di attività irripetibili". Intanto è in corso nel reparto di medicina legale dell'ospedale de' Lellis di Rieti l'autopsia delle due vittime dell'incidente: il vigile del fuoco di Rieti, Stefano Colasanti, 50 anni, e un 38enne che si trovava nella zona, Andrea Maggi. Non è escluso che si svolgerà un incidente probatorio per fare chiarezza su quanto è accaduto. "Dipende dall'evoluzione delle cose", ha spiegato il procuratore Cusano. Rispondendo ad una domanda se l'esplosione potrebbe essere stata causata da un errore umano, il procuratore ha spiegato che la Procura "non ha piste in questo momento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400