Lunedì 17 Dicembre 2018 | 05:38

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura piatta (+0,08%)

 
BARCELLONA
Levante-Barcellona 0-5, tripletta Messi

Levante-Barcellona 0-5, tripletta Messi

 
BARCELLONA

Calcio: Levante-Barcellona 0-5, Messi in gol tre volte

 
PERUGIA
Bocci nuovo segretario Umbria del Pd

Bocci nuovo segretario Umbria del Pd

 
ROMA

Calcio: Serie A, Roma-Genoa 3-2

 
ROMA

Salvini, andrei al volo a prendere Battisti in Brasile

 
SAN PAOLO

Brasile: si consegna alla polizia il medium Joao de Deus

 
SAN PAOLO

Brasile: Maduro non invitato a insediamento Bolsonaro

 
ISLAMABAD

Afghanistan:domani negli Emirati nuovi colloqui Talebani-Usa

 
PARIGI

Strasburgo, morto Orent-Niedzielski, amico di Megalizzi

 
FIRENZE
Maltempo: neve su A1 in Appennino

Maltempo: neve su A1 in Appennino

 

RIMINI

Mattarella, bandire violenza fisica, verbale e odio

'Mondo migliore se terremo unita la nostra comunità'

RIMINI, 7 DIC - "Riusciremo a rendere" il mondo migliore "se terremo unita la nostra comunità, se renderemo onore alla parola uguaglianza scritta nella nostra Costituzione, se allargheremo quest'asse di libertà, se metteremo al bando, in concreto, giorno per giorno, definitivamente, la violenza fisica e quella verbale, l'odio, l'intolleranza, le discriminazioni". Lo ha detto, in un passaggio del suo intervento alle celebrazioni per i 50 anni della Comunità Papa Giovanni XXIII, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ricordando che, il mezzo secolo di vita è il tempo dei "bilanci ma anche dei progetti", il capo dello Stato, rivolto alla Comunità riminese ha aggiunto che "per questi bilanci e progetti la società, la Repubblica vi è grata" e ha fatto proprie le parole del fondatore della comunità, don Oreste Benzi, secondo cui "guardare il mondo con gli occhi dei poveri scuote le coscienze" e nel guardare il mondo "con gli occhi di chi è in difficoltà si guarda più lontano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400