Martedì 11 Dicembre 2018 | 07:40

NEWS DALLA SEZIONE

PALERMO

++ Mafia: Dia confisca 200 mln di beni a eredi Rappa ++

 
PALERMO
Dia confisca 200 mln beni a eredi Rappa

Dia confisca 200 mln beni a eredi Rappa

 
PALERMO

Mafia: latitanza Messina Denaro, 25 perquisizioni

 
PALERMO
Latitanza Messina Denaro, perquisizioni

Latitanza Messina Denaro, perquisizioni

 
CALTANISSETTA

Estorsioni:aggravate da metodo mafioso,6 arresti nel Nisseno

 
CALTANISSETTA
Estorsioni: sei arresti nel Nisseno

Estorsioni: sei arresti nel Nisseno

 
PECHINO

Cina-Usa: telefonata Liu-Mnuchin

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in lieve rialzo (+0,22%)

 
WASHINGTON

Canada: lady Huawei pronta ad accettare libertà vigilata

 
ROMA
Serie B: la classifica

Serie B: la classifica

 
SALERNO
Serie B: Salernitana-Brescia 1-3

Serie B: Salernitana-Brescia 1-3

 

TORINO

Orge per curare, condannato 'santone'

Ma per 70enne cade accusa associazione a delinquere

Orge per curare, condannato 'santone'

TORINO, 7 DIC - Dieci anni e undici mesi di carcere per Paolo Meraglia, il 'santone' di 70 anni che con la scusa di curare le donne abusava sessualmente di loro. La quarta sezione penale del tribunale di Torino ha condannato l'uomo per alcuni reati a lui contestati e lo ha assolto per altri, stabilendo una pena più bassa rispetto ai 23 anni di reclusione chiesti dai sostituti procuratori Marco Sanini e Fabiola D'Errico. Condannati anche Biagino Viotti (4 anni e 2 mesi) e Luisa Nota (2 anni e 9 mesi), ritenuta la 'vestale' che partecipava ai riti. Assolti invece Carlo Volpi, Lorella Bavosio e Matteo Forneris, scoppiato in lacrime alla lettura del verdetto. La procura, che ha coordinato l'indagine della Squadra mobile della Questura di Torino, ipotizzava l'esistenza di un'associazione a delinquere. Accusa ridimensionata: l'ipotesi di associazione a delinquere non ha tenuto e neanche alcuni casi di violenza e truffa. I condannati dovranno risarcire 4 vittime con provvisionali dai 20mila ai 35mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400