Martedì 11 Dicembre 2018 | 11:48

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Calcio: qualificazioni Europeo U21, Italia 'pesca' la Svezia

 
ANCONA
Discoteca, silenzio in Consiglio Marche

Discoteca, silenzio in Consiglio Marche

 
ROMA

Conte, se populismo riduce iato popolo-elite, lo siamo

 
ROMA

Conte, a Bruxelles non con libro sogni ma riforme

 
ROMA
Rogo Roma: indaga Procura,sopralluogo pm

Rogo Roma: indaga Procura,sopralluogo pm

 
ROMA

Rogo Roma: Procura avvia indagine, sopralluogo pm

 
ROMA

Un cittadino su due denuncia, troppo difficile curarsi

 
ERCOLANO (NAPOLI)
Non si ferma ad alt e ferisce 5 persone

Non si ferma ad alt e ferisce 5 persone

 
ROMA
Manovra: Delrio, Conte parli quella vera

Manovra: Delrio, Conte parli quella vera

 
ROMA
Rogo:Raggi,ora supporto Paese su rifiuti

Rogo:Raggi,ora supporto Paese su rifiuti

 
ROMA

Rogo Roma: Raggi, serve supporto Italia per rifiuti

 

FIRENZE

Treno contro piattaforma: si indaga per lesioni colpose

Tra ipotesi cestello troppo sporgente

FIRENZE, 7 DIC - La procura di Firenze ha aperto un fascicolo per lesioni colpose, al momento a carico di ignoti, in merito all'incidente ferroviario avvenuto nella notte all'altezza della galleria del Pellegrino, tra le stazioni Statuto e Campo di Marte. Il pm Paolo Barlucchi, titolare delle indagini, ha disposto il sequestro della piattaforma su cui stavamo lavorando i tre operai rimasti ferito e del locomotore del treno merci. Una delle ipotesi che in questo momento sarebbero al vaglio, è che il cestello si trovasse spostato lateralmente rispetto ai binari, in una posizione troppo sporgente per permettere il passaggio del treno. Secondo quanto appreso, al momento dell'incidente gli operai, dipendenti della ditta Cemes con sede a Pisa, si trovavano su un cestello sopraelevato rispetto alla piattaforma, impegnati in lavori di manutenzione della linea elettrica. Sempre in base a quanto emerso, il treno merci, che era autorizzato al transito sul binario, avrebbe urtato violentemente il cestello. A seguito dello scontro gli operai sono stati sbalzati sulla massicciata da un'altezza di cinque metri. Uno di loro, rimasto ferito, sarebbe figlio di un dirigente dell'azienda. Il finestrino del locomotore è andato in frantumi, ferendo in modo non grave i due macchinisti.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400