Giovedì 13 Dicembre 2018 | 04:27

NEWS DALLA SEZIONE

PECHINO

Borsa: Shanghai apre a +0,19% con segnali positivi Usa-Cina

 
WASHINGTON

Strasburgo: Usa, solidarietà a Francia, pronti ad assistenza

 
WASHINGTON

Huawei: Canada chiede a Usa non politicizzare estradizione

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in rialzo (+0,72%)

 
KATOWICE (POLONIA)

Cop24: appello Onu a compromesso su riscaldamento globale

 
LONDRA

Brexit: falchi Tory non si danno per vinti, May si dimetta

 
ROMA
Champions: risultati

Champions: risultati

 
ROMA

Champions: ko contro Young Boys ma Juve 1/a nel girone

 
ROMA
Champions: Young Boys-Juventus 2-1

Champions: Young Boys-Juventus 2-1

 
PARIGI

Strasburgo: polizia pubblica foto segnaletica assalitore

 
LONDRA

Brexit: May ce la fa, non passa mozione sfiducia Tory

 

ROMA

Oscar: frasi omofobe, Kevin Hart rinuncia alla conduzione

Le scuse alla comunità Lgbt, 'parole fanno parte del passato'

ROMA, 7 DIC - A due giorni dall'annuncio che avrebbe condotto la cerimonia degli Oscar 2019, Kevin Hart rinuncia dopo le proteste legate ad alcune sue frasi omofobe, scritte tra il 2009 e il 2011. Lo ha annunciato lo stesso attore comico su Twitter: "Mi ritiro dalla presentazione degli Academy Awards - ha spiegato - perché non voglio essere una distrazione in una serata dedicata al meglio del cinema mondiale. Mi scuso sinceramente con la comunità Lgbt per le parole insensibili che fanno parte del mio passato". "Mi dispiace di aver ferito qualcuno, mi sto evolvendo e voglio continuare a farlo. Il mio scopo nella vita è quello di unire le persone e non dividerle", ha aggiunto. Nel mirino, in particolare, un suo tweet - poi cancellato - del 2011: "Se mio figlio arriva a casa e gioca con una bambola della sorellina - aveva scritto Hart - potrei prendere la bambola e rompergliela in testa e poi urlargli: "Questo non si fa! È da gay!".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400