Martedì 11 Dicembre 2018 | 12:06

NEWS DALLA SEZIONE

PARIGI

Gilet gialli: blocchi continuano in diverse regioni francesi

 
BRUXELLES

Brexit: incontro May-Juncker stasera

 
ASCOLI PICENO
Ps sgomina banda pusher eroina Ascolano

Ps sgomina banda pusher eroina Ascolano

 
ROMA

Calcio: qualificazioni Europeo U21, Italia 'pesca' la Svezia

 
ANCONA
Discoteca, silenzio in Consiglio Marche

Discoteca, silenzio in Consiglio Marche

 
ROMA

Conte, se populismo riduce iato popolo-elite, lo siamo

 
ROMA

Conte, a Bruxelles non con libro sogni ma riforme

 
ROMA
Rogo Roma: indaga Procura,sopralluogo pm

Rogo Roma: indaga Procura,sopralluogo pm

 
ROMA

Rogo Roma: Procura avvia indagine, sopralluogo pm

 
ROMA

Un cittadino su due denuncia, troppo difficile curarsi

 
ERCOLANO (NAPOLI)
Non si ferma ad alt e ferisce 5 persone

Non si ferma ad alt e ferisce 5 persone

 

WASHINGTON

Trudeau nega interferenze sul caso Huawei

'Il Canada è un Paese con un sistema giudiziario indipendente'

WASHINGTON, 7 DIC - "Posso assicurare a tutti che siamo un Paese con un sistema giudiziario indipendente e che le autorità competenti hanno preso le decisioni su questo caso senza alcun coinvolgimento o interferenza politica". Lo ha detto il premier canadese Justin Trudeau in merito all'arresto della top manager di Huawei Meng Wanzhou, avvenuto in Canada nell'ambito di un'indagine Usa. Trudeau ha anche detto di essere stato informato con qualche giorno di preavviso dell'intenzione delle autorità canadesi di arrestarla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400