Domenica 20 Gennaio 2019 | 23:54

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Ancelotti, Napoli sembrava al completo

Ancelotti, Napoli sembrava al completo

 
ROMA
Coppa d'Asia, Cina qualificata ai quarti

Coppa d'Asia, Cina qualificata ai quarti

 
ROMA

Calcio: Cagliari-Empoli pareggiano 2-2

 
ROMA
Calcio: Cagliari-Empoli pareggiano 2-2

Calcio: Cagliari-Empoli pareggiano 2-2

 
ROMA

Moto: Lorenzo si frattura lo scafoide sinistro

 
AVEZZANO (L'AQUILA)

Di Maio, stabilizzeremo i 10 mila 'navigator'

 
HARARE

Davos: non va presidente Zimbabwe, pesano proteste interne

 
ATENE

Grecia:proteste per Macedonia, Tsipras accusa estrema destra

 
Migranti: Di Maio, Ue sanzioni chi sfrutta Africa

Migranti: Di Maio, Ue sanzioni chi sfrutta Africa

 
ROMA
Il City vince e resta a -4 dal Liverpool

Il City vince e resta a -4 dal Liverpool

 
ROMA

Calcio: il City vince e resta a -4 dal Liverpool

 

SASSARI

Molestò una collega, primario licenziato

A Sassari, 1 anno e 8 mesi confermati dalla Cassazione

Molestò una collega, primario licenziato

SASSARI, 19 OTT - L'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari ha licenziato il responsabile del reparto di Cardiologia riabilitativa Stefano Lucio Masia, condannato in via definitiva dalla Corte di cassazione per i reati di stalking e molestie sessuali ai danni di una fisioterapista che lavorava nella sua struttura, l'ospedale Santissima Annunziata di Sassari. Masia, 60 anni, era stato condannato in primo e secondo grado di giudizio a un anno e otto mesi. Le molestie e i soprusi inflitti dal dirigente medico alla fisioterapista risalgono al 2014. Secondo le tre sentenze, Masia molestò la collaboratrice sistematicamente, usando un linguaggio scurrile e palpeggiando la donna, che stanca di subire aveva denunciato le violenze alla Asl e alla Procura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400