Martedì 18 Dicembre 2018 | 21:50

NEWS DALLA SEZIONE

FIRENZE
Gallerie Uffizi,mezza giornata 24-31/12

Gallerie Uffizi,mezza giornata 24-31/12

 
WASHINGTON

Migranti:10 mld dlr Usa per Messico e America centrale

 
ROMA
Mondiale club, River Plate niente finale

Mondiale club, River Plate niente finale

 
GENOVA

Piano, nuovo ponte sarà semplice, non banale, durevole

 
GENOVA
Piano, nuovo ponte sarà bello e durevole

Piano, nuovo ponte sarà bello e durevole

 
MILANO
Marotta,Wanda Nara?silenzio farebbe bene

Marotta,Wanda Nara?silenzio farebbe bene

 
TORINO
Torino: Iago falque recuperato

Torino: Iago falque recuperato

 
OLBIA
Aerotaxi in Costa Smeralda,evasi 2,5 mln

Aerotaxi in Costa Smeralda,evasi 2,5 mln

 
MILANO
Lega Serie A rischia nuova impasse su ad

Lega Serie A rischia nuova impasse su ad

 
ROMA
Conceicao, frasi Totti? forza Lazio...

Conceicao, frasi Totti? forza Lazio...

 

Belgio: il premier Michel annuncia le sue dimissioni

 

BARI

Clan nel porto, Ministero parte civile

Costituiti anche Agenzia Entrate, Autorità Portuale, Antiracket

Clan nel porto, Ministero parte civile

BARI, 13 OTT - Con la costituzione delle parti civili, ADSP MAM (Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale), Ministero dell'Interno, Agenzia delle Entrate, Cooperativa Ariete e Associazione Antiracket Puglia, è cominciata l'udienza preliminare nei confronti di 37 persone, presunte affiliate al clan Capriati di Bari e di un funzionario dell'agenzia delle entrate. Sono tutti accusati a vario titolo di associazione mafiosa, traffico e spaccio di droga, aggravati dal metodo mafioso e dall'uso delle armi, porto e detenzione di armi da guerra, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e continuate, furti, truffa e induzione indebita a dare o promettere utilità. Stando alle indagini della Dda di Bari, coordinate dal pm Isabella Ginefra, che nei mesi scorsi ha chiesto il rinvio a giudizio degli imputati, il clan aveva assunto di fatto il controllo del servizio di assistenza e viabilità nel porto di Bari(più della metà dei 44 dipendenti della coop che gestisce quei servizi sono risultati pregiudicati o loro familiari).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400