Lunedì 22 Ottobre 2018 | 18:17

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Busetti,cabina per educazione a legalità

Busetti,cabina per educazione a legalità

 
LONDRA

Brexit: May ai Comuni, accordo con Ue fatto al 95%

 
ROMA
Temporali al Sud, allerta rossa Calabria

Temporali al Sud, allerta rossa Calabria

 
TRENTO
Elezioni Trentino: Lega prima, al 27,09%

Elezioni Trentino: Lega prima, al 27,09%

 
MACERATA
Pamela, Oseghale dal gup il 26 novembre

Pamela, Oseghale dal gup il 26 novembre

 
MACERATA

Pamela: udienza preliminare per Oseghale il 26 novembre

 
TRENTO
Lega primo partito in Trentino al 27,09%

Lega primo partito in Trentino al 27,09%

 
TRENTO

Lega primo partito in Trentino, prende il 27,09% dei vo...

 
GENOVA
Genoa: Juric ritrova Veloso

Genoa: Juric ritrova Veloso

 
ROMA

Musica: Mariah Carey, il 16 novembre nuovo album Cautio...

 
CLAVIERE (TORINO)
Bontempi,sulla sovranità non si transige

Bontempi,sulla sovranità non si transige

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

LAGO (COSENZA)

Parroco vende oro Madonna, Vescovo lo invita a scusarsi

A Lago, vicino Cosenza. Sacerdote: per sanare debiti parrocchia

LAGO (COSENZA), 21 SET - Don Giancarlo Gatto, il parroco del Santuario della "Madonna delle Grazie", a Lago, un centro vicino Cosenza, si sarebbe impossessato dell'oro della Madonna custodito in chiesa, del valore di circa 30 mila euro, e lo avrebbe venduto senza chiedere il permesso delle autorità ecclesiastiche. Il sacerdote avrebbe ammesso i fatti, giustificandosi con la necessità di sanare i debiti della parrocchia. Un gruppo di fedeli ha denunciato i fatti all'Arcivescovo, mons. Francesco Nolè, che ha avviato un'indagine. Sulla vicenda é intervenuto oggi, con un comunicato diffuso dalla Curia, lo stesso Arcivescovo, che si é detto "sorpreso e amareggiato per quanto é accaduto nella comunità di Lago, divisa e provata da alcune decisioni che il parroco avrebbe messo in atto senza consultare i superiori, né chiedere i permessi dovuti alle competenti autorità ecclesiastiche". Mons. Nolé, nella nota, ha invitato il parroco "ad un atto di umile responsabilità nel chiedere pubblicamente scusa alla comunità". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400