Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 02:19

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in lieve rialzo (+0,10%)

 
WASHINGTON

Usa 2020, la democratica Gillibrand annuncia corsa

 
TEL AVIV

Gaza, sbloccata la vicenda dei tre carabinieri

 
CREMONA
Pacca su sedere a 12enne,pm: meno grave

Pacca su sedere a 12enne,pm: meno grave

 
MILANO

Migrante respinto giù da aereo e scappa, Malpensa in tilt

 
MILANO
Malpensa, migrante giù da aereo e scappa

Malpensa, migrante giù da aereo e scappa

 
NAIROBI

Kenya: ministro interno, situazione sotto controllo

 

Gaza: carabinieri i 3 italiani rifugiati in sede Onu

 
BRUXELLES

Brexit: Tusk, ora c'è solo una soluzione positiva...

 
NEW YORK

Abu Mazen a Onu, chiediamo da oggi divenire membri effettivi

 
LONDRA

Brexit: Corbyn presenta la mozione di sfiducia

 

TRIESTE

Conte, no polemiche su periferie

Alcuni progetti neppure iniziati, sono premier di tutti sindaci

Conte, no polemiche su periferie

TRIESTE, 14 SET - "Cercheremo di valutare attraverso un monitoraggio attento in che stato erano i progetti" relativi alle periferie: "non tutti erano in fase avanzata, alcuni non erano neppure partiti. Quindi non facciamo polemiche fini a se stesse, se vogliamo lavorare veramente per le periferie". Lo ha detto il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, riferendosi all'emendamento sui finanziamenti alle periferie nel decreto Milleproroghe, durante il suo intervento al 51/mo Incontro nazionale di Studi delle Acli. E in merito alle polemiche sollevate dai sindaci, Conte ha ricordato: "Io sono il presidente del Consiglio dello Stato italiano, il presidente del Governo ma dello Stato italiano: per me i sindaci sono tutti uguali, che siano gialli, verdi, blu".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400