Domenica 18 Novembre 2018 | 17:16

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Agli 'Oscar cinesi' irrompe appello per Taiwan indipendente

 
BRUXELLES

Brexit: ampio sostegno ambasciatori 27 a testo accordo

 
WASHINGTON

Khashoggi: Trump, non ho ascoltato l'audio

 
ROMA

Malta: media, scoperti mandanti dell'omicidio Galizia

 
ROMA

Pd: Minniti, mi candido ma mia famiglia ha resistenza

 
ROMA
Minniti, mi candido a segreteria

Minniti, mi candido a segreteria

 
ROMA
Minniti, nessun ticket con Bellanova

Minniti, nessun ticket con Bellanova

 
ROMA

Minniti, ticket con Bellanova? Non all'ordine del giorno

 
MILANO

Salvini, non ho niente da chiedere per Berlusconi

 
MILANO
Salvini, niente da chiedere per Cav

Salvini, niente da chiedere per Cav

 
ROMA

Manovra: M5S, stop a preservativi gratis a migranti

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

BOLZANO

Schwazer, ce l'avevano con me

Difesa chiede ulteriore perizia su urine

Schwazer, ce l'avevano con me

BOLZANO, 14 SET - "Ce l'avevano con me. Speravo che questa udienza fosse risolutiva, ma noi andiamo avanti. Ormai non ho più fretta e posso attendere". Lo ha detto Alex Schwazer, conversando con i cronisti durante il processo doping a Bolzano. Nell'udienza odierna è stata presentata la perizia effettuata dai Ris di Parma su incarico del Tribunale di Bolzano. Dall'esame - è stato detto - non sono però risultate prove evidenti di manipolazione delle urine. Anche la quantità diversa di dna nelle due prove, secondo i periti, non è significativa. La difesa insiste invece con la teoria del complotto e ha chiesto un ulteriore perizia. Il giudice Walter Pelino si è riservato di decidere. L'avvocato Brandstaetter ha inoltre presentato una email a un dirigente della Iaaf e a un legale che, sempre secondo la difesa appoggerebbe la tesi del complotto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400