Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 02:14

NEWS DALLA SEZIONE

TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura in lieve rialzo (+0,10%)

 
WASHINGTON

Usa 2020, la democratica Gillibrand annuncia corsa

 
TEL AVIV

Gaza, sbloccata la vicenda dei tre carabinieri

 
CREMONA
Pacca su sedere a 12enne,pm: meno grave

Pacca su sedere a 12enne,pm: meno grave

 
MILANO

Migrante respinto giù da aereo e scappa, Malpensa in tilt

 
MILANO
Malpensa, migrante giù da aereo e scappa

Malpensa, migrante giù da aereo e scappa

 
NAIROBI

Kenya: ministro interno, situazione sotto controllo

 

Gaza: carabinieri i 3 italiani rifugiati in sede Onu

 
BRUXELLES

Brexit: Tusk, ora c'è solo una soluzione positiva...

 
NEW YORK

Abu Mazen a Onu, chiediamo da oggi divenire membri effettivi

 
LONDRA

Brexit: Corbyn presenta la mozione di sfiducia

 

FIRENZE

Caporalato:11 ore a 4 euro ora,3 arresti

Operai impiegati in Toscana, Veneto e all'estero

Caporalato:11 ore a 4 euro ora,3 arresti

FIRENZE, 12 SET - Lavoratori fatti arrivare in Italia da Romania e Albania, sottoposti a turni di 11 ore pagati 4-5 euro l'ora senza alcun rispetto delle nome di sicurezza, e talvolta assunti completamente in nero. E' quanto scoperto dai militari del comando carabinieri per la tutela del lavoro, che oggi hanno arrestato tre persone nelle province di Padova, Perugia e Verona, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Firenze. L'accusa è associazione per delinquere finalizzata alla reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro - cosiddetto caporalato -, aggravato dalla violenza, dalla minaccia e dai maltrattamenti. I lavoratori venivano impiegati in agricoltura e edilizia, soprattutto in Toscana e in Veneto, ma anche all'estero (Svizzera). Tra gli arrestati, due 'caporali' e il capo della presunta associazione criminale, che secondo l'accusa gestiva i lavoratori, tutte persone che versavano in stato di bisogno, attraverso due società cooperative, sequestrate oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400