Mercoledì 14 Novembre 2018 | 04:28

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Tria invia a Ue lettera su manovra e debito

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura poco variata (+0,16%)

 
MILANO

Musica: Paolo Conte, 50 anni di Azzurro

 
ROMA
Dl Genova:maggioranza bocciata su Ischia

Dl Genova:maggioranza bocciata su Ischia

 
POTENZA
Forzano posto di blocco, quattro in fuga

Forzano posto di blocco, quattro in fuga

 
ROMA

Calcio: via Ventura e Velazquez, panchine saltate a quota 5

 
ROMA
Serie A: panchine saltate salgono a 5

Serie A: panchine saltate salgono a 5

 
ROMA

Calcio: ufficiale, Solari tecnico Real Madrid fino al 2021

 
MILANO

Musica: Elisa apre Milano Music week

 
LONDRA

Brexit, c'è una bozza di accordo

 
ROMA

Coni:Malagò,ragionamenti con governo su riforma vanno avanti

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

ROMA

Mondo mezzo: rischio 41 bis e carcere

Già carcere duro per Carminati, decaduto dopo prima sentenza

Mondo mezzo: rischio 41 bis e carcere

ROMA, 12 SET - Rischio carcere duro per Massimo Carminati e Salvatore Buzzi e possibile ritorno in carcere per almeno quattro imputati accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso. Questi i primi provvedimenti che potrebbero arrivare alla luce della sentenza di ieri della III corte d'appello di Roma che ieri ha riconosciuto il 416 bis ad alcuni imputati del maxiprocesso al Mondo di mezzo. L'applicazione del 41 spetta al ministro della giustizia su richiesta della autorità giudiziaria. A valutare il ritorno in carcere per 4 imputati sarà invece la Procura Generale le cui eventuali richieste cautelari dovranno poi essere applicate dalla corte che ieri ha emesso la sentenza. A rischiare il regime solo Buzzi e Carminati, quest'ultimo già in 41 bis poi revocato dopo la prima sentenza. Rischio carcere invece per Luca Gramazio, Matteo Calvio, Riccardo Brugia e Fabrizio Franco Testa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400