Sabato 17 Novembre 2018 | 17:50

NEWS DALLA SEZIONE

AOSTA

Infanticidio Aosta: autopsia conferma avvelenamento

 
PARIGI

Gilet gialli, gas lacrimogeni a traforo Monte Bianco

 
BUENOS AIRES

Argentina: Marina, su sottomarino danni da implosione

 
WASHINGTON

Roghi California:ong,aria S.Francisco più inquinata al mondo

 
ROMA
Coni: Scarso, atleti chiedono che faremo

Coni: Scarso, atleti chiedono che faremo

 
MILANO
Minniti, no atteggiamento aristocratico

Minniti, no atteggiamento aristocratico

 
ROMA

A Londra protesta contro il cambiamento climatico

 
TORINO

Tav: Tajani, Ue aspetta che Italia mantenga impegni

 
MILANO
Salvini, con Cav bevuto un caffè

Salvini, con Cav bevuto un caffè

 
MILANO

Salvini, maggioranza alternativa? Con Cav solo caffè

 
TORINO
Cav: governo non durerà

Cav: governo non durerà

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

PISTOIA

Comune a don Biancalani,stop accoglienza

Locali parrocchia inidonei, scatta ordinanza. Migranti in chiesa

Comune a don Biancalani,stop accoglienza

PISTOIA, 11 SET - Il Comune di Pistoia ha notificato al parroco di Vicofaro, don Massimo Biancalani, un'ordinanza per la cessazione dell'attività di accoglienza nei locali della canonica. Il provvedimento scatta dopo controlli effettuati in più volte da questura, Asl, vigili urbani e vigili del fuoco, che hanno mostrato l'inidoneità della struttura a ospitare così tante persone. Risultano inadeguati cucina e caldaia ma ci sarebbero pure problemi di sicurezza antincendio. Da stasera i migranti vengono spostati in chiesa. Nella parrocchia di Vicofaro (Pistoia) adesso sono ospitati un settantina di immigrati richiedenti asilo, oltre a qualche italiano homeless. "Da stasera li accoglieremo nella chiesa - afferma don Biancalani - che è grande e dispone di un matroneo molto capiente nel quale potranno trovare posto, senza disturbare chi viene in chiesa". "Sono molto contrariato perché credo che si potesse trovare una mediazione - ha aggiunto -. Ci opporremo ricorrendo al Tar e inizieremo un digiuno di protesta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400