Sabato 05 Dicembre 2020 | 10:39

NEWS DALLA SEZIONE

PALERMO
Covid: Musumeci, preoccupa rischio nuovo esodo verso il Sud

Covid: Musumeci, preoccupa rischio nuovo esodo verso il Sud

 
TEHERAN
Iran:nuovo processo a 3 condannati a morte per proteste 2019

Iran:nuovo processo a 3 condannati a morte per proteste 2019

 
GENOVA
Maltempo: Liguria, Aspi annuncia rimborsi

Maltempo: Liguria, Aspi annuncia rimborsi

 
PALERMO
Migranti: Forum Lampedusa, condizioni inadeguate hotspot

Migranti: Forum Lampedusa, condizioni inadeguate hotspot

 
REGGIO CALABRIA
'Ndrangheta: 20 anni in appello al boss Giovanni De Stefano

'Ndrangheta: 20 anni in appello al boss Giovanni De Stefano

 
MOSCA
Covid: Ucraina, 13.825 casi e 226 morti in 24 ore

Covid: Ucraina, 13.825 casi e 226 morti in 24 ore

 
GENOVA
Maltempo: riaperta A7, nella notte via tir e auto

Maltempo: riaperta A7, nella notte via tir e auto

 
ROMA
Covid: Russia, al via vaccinazioni a Mosca

Covid: Russia, al via vaccinazioni a Mosca

 
RIPOSTO
++ Incendio doloso in comunità recupero da droga, morto prete ++

++ Incendio doloso in comunità recupero da droga, morto prete ++

 
VENEZIA
Mose: barriere alzate fino a pomeriggio

Mose: barriere alzate fino a pomeriggio

 
CATANIA
Gestivano traffico migranti, 19 fermi Ps

Gestivano traffico migranti, 19 fermi Ps

 

Il Biancorosso

Serie C
Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

Domani Paganese-Bari, mister Auteri: «Avversario rognoso»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiala sentenza
Foggia, consegnava falsi atti giudiziari ai clienti: avvocato condannato a 3 anni

Foggia, consegnava falsi atti giudiziari ai clienti: avvocato condannato a 3 anni

 
Tarantoil 9 dicembre
Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

Mittal Taranto, Emiliano e Melucci: convocato tavolo per Accordo di programma

 
Covid news h 24L'emergenza
Bat, due ambulanze Covid attive da domani su Andria e Trani

Bat, due ambulanze Covid attive da domani su Andria e Trani

 
Leccel'emergenza
Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

Provincia Lecce, controlli anti Covid: dipendenti e consiglieri tutti negativi

 
Baribeni storici
Ruvo di Puglia, museo Jatta chiuso in attesa di restauro: Sisto e D'Attis (Fi) interrogano Franceschini

Ruvo di Puglia, museo Jatta chiuso in attesa di restauro: Sisto e D'Attis (Fi) interrogano Franceschini

 
Materasanità
Matera, l'ospedale non si tocca: «Scongiurata chiusura reparti»

Matera, l'ospedale non si tocca: «Scongiurata chiusura reparti»

 
PotenzaNel Potentino
Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

 
Brindisinel Brindisino
Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

 

i più letti

Ilva, tolti blocchi a Genova. Rush finale per il decreto

Ilva, tolti blocchi a Genova. Rush finale per il decreto

Dopo due giorni di sciopero, i lavoratori dell'Ilva di Genova hanno tolto il blocco stradale che ha paralizzato il traffico cittadino. "Due giorni di sciopero, arriveremo al terzo domani. So che ha un costo ma ci giochiamo tanto" ha detto il coordinatore della Fiom rsu dell' Ilva Armando Palombo, annunciando la rimozione del blocco e il rientro in fabbrica in corteo. "Io una vertenza cosi in ilva in 26 anni non l'ho mai vissuta, ma domani ci giochiamo il posto di lavoro" ha aggiunto. Per domani, il concentramento di tutti i metalmeccanici della Fiom è in programma alle 8.30 in piazza Massena a Cornigliano. Rush finale per il decreto che disciplina il trasferimento dell'Ilva a soggetti privati. Al Senato si sono chiusi i lavori nelle Commissioni Industria e Ambiente riunite dove sono stati respinti tutti gli emendamenti e accolti 9 ordini del giorno. Il testo è quindi rimasto lo stesso licenziato dalla Camera. Nel pomeriggio sarà l'Aula a esaminare il disegno di legge di conversione del decreto. Secondo il presidente della commissione Industria Massimo Mucchetti il decreto potrebbe addirittura essere votato entro questa sera anche se il calendario di Palazzo Madama prevede il decreto in discussione anche mercoledì. "Sul rilancio del gruppo Ilva - ha detto il ministro Gudi - il governo non ha cambiato strategia. Il Governo - ha detto - sta continuando a fare quello che ha sempre dichiarato: rimettere velocemente tutto il complesso Ilva sul mercato, rilanciarlo, fare un turnaround complesso e complicato, soprattutto mantenere giusti impegni sull'aspetto ambientale e rilanciare (l'Ilva) senza perdere la strategicità di un impianto siderurgico. Questo vale per tutta l'Ilva non solo per Genova". Stamani a Genova, il leader della Cgil Susanna Camusso ha incontrato in strada gli operai dell'Ilva che stamani hanno bloccato diverse strade del capoluogo per protesta per il timore che l'Accordo di Programma non venga rispettato dal Governo. "Una rottura sindacale non è mai utile e alla fine indebolisce e mette in difficoltà - ha detto Susanna Camusso -. Devo dire però che risulta incomprensibile non porsi il problema che, se non ci sono gli incontri e le risposte, nessuno di noi sa cosa dire ai lavoratori di questo stabilimento". I lavoratori sono in sciopero da due giorni per chiedere la presenza di un ministro all'incontro del 4 febbraio al Mise. "I lavoratori si pongono una domanda precisa - ha detto Camusso -: che fine facciamo e che fine fanno gli impegni presi, la nostra produzione e attività. Con tutte le attenzioni e l'unità possibile, oggi il punto prioritario sono le risposte che ci chiedono i lavoratori di tutti gli stabilimenti e di Genova in particolare. Questo silenzio del Governo preoccupa - ha detto ancora Camusso - perché siamo in presenza di un bando di vendita che non dice innanzitutto cosa il Governo pensi del futuro di questo gruppo, del futuro della produzione e dell'occupazione. Il fatto che non ci sia un riferimento esplicito agli accordi di programma che accompagnano lo stabilimento di Genova e, con modalità diverse, anche Taranto è un'ulteriore preoccupazione per il futuro. Nel bando - ha aggiunto Camusso - quello che non convince è che non si capisce nulla: dalla genericità con cui è costruito agli obiettivi e vincoli che propone il Governo fino all'occupazione e unità del gruppo. Non troviamo nulla che faccia dire che il Governo vuol fare una operazione di tipo industriale. Con il segretario della Fiom Landini - ha concluso il segretario Cgil - ci stiamo muovendo per avere l'incontro. L'obiettivo non è la moltiplicazione della mobilitazione ma avviare un percorso normale. E' evidente che se continueranno a non esserci risposte decideremo quali saranno le forme di mobilitazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie