Venerdì 16 Novembre 2018 | 06:59

NEWS DALLA SEZIONE

NEW YORK

California, 63 i morti negli incendi

 
PADOVA

Università: studenti occupano scienze politiche a Padova

 
TOKYO

Borsa: Tokyo, apertura piatta (+0,01%) ß

 
TORINO

Morto Luigi Rossi di Montelera, dirigente e politico

 
TORINO
Morto Luigi Rossi di Montelera

Morto Luigi Rossi di Montelera

 
ROMA

Corea Nord: Kim a test nuova arma 'ad alta tecnologia'

 
ROMA
Wayne Rooney saluta nazionale inglese

Wayne Rooney saluta nazionale inglese

 
ROMA

Calcio: 15 anni e 53 reti, Rooney saluta nazionale inglese

 
ROMA
Garante,no padre-madra su carta identità

Garante,no padre-madra su carta identità

 
ROMA

Garante Privacy boccia 'padre-madre' su carta identità

 
ROMA

Calcio:Nations League, Croazia 'mondiale', Spagna al tappeto

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

BOLZANO

Migranti, Bolzano vincola prestazioni

Quelle supplementari solo con corsi lingue e integrazione

Migranti, Bolzano vincola prestazioni

BOLZANO, 11 SET - La Provincia autonoma di Bolzano vincolerà le prestazioni sociali supplementari alla volontà di integrazione dei migranti. La giunta provinciale ha deliberato oggi che prestazioni non essenziali, come assegno familiare e sussidio casa saranno concessi solo se il richiedente dimostra la volontà di integrarsi. L'assessore Achammer ha indicato i criteri: l'apprendimento di almeno una delle due lingue che si parlano in Alto Adige, la frequentazione di corsi di integrazione e il rispetto dell'obbligo scolastico. Come è stato precisato entrambi i genitori dovranno rispettare queste indicazioni. Come ha spiegato il governatore Arno Kompatscher, vari pareri confermano la legittimità di questo provvedimento sia per quanto riguarda la legislazione italiana sia quella europea. Il nuovo modello di concessione delle prestazioni sarà introdotto progressivamente dal 2019.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400