Sabato 19 Gennaio 2019 | 04:49

NEWS DALLA SEZIONE

CITTÀ DEL MESSICO

++ Messico: governatore, 20 morti in incendio a oleodotto ++

 
PECHINO

Coree: Seul, secondo summit Trump-Kim sia svolta per la pace

 
WASHINGTON

Huawei: Trudeau denuncia, Cina mescola interessi e minacce

 
PARIGI

Migranti: Macron, i flussi li ha ridotti Gentiloni

 
BOGOTÀ

Colombia: presidente Duque ordina arresto vertici Eln

 
WASHINGTON

Usa: class action contro Oracle, paga meno le donne

 
PALERMO
Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

 
MILANO

Basket: Eurolega, Vitoria–Ax Milano 80-75

 
ROMA
Bayern batte Hoffenheim e va a -3

Bayern batte Hoffenheim e va a -3

 
ROMA
Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

 
ROMA

Migranti: gommone con 20 a bordo, solo tre salvati

 

ROMA

25 anni fa il delitto Claps, la Chiesa resta chiusa

Scomparsa nel 1993, cadavere trovato in sottotetto nel 2010

ROMA, 10 SET - La Chiesa della Santissima Trinità, nel centro storico di Potenza, resta ancora chiusa, simbolo di una ferita non completamente rimarginata: è nel sottotetto di quel tempio, infatti, che - secondo gli investigatori - 25 anni fa, il 12 settembre 1993, fu uccisa la studentessa potentina Elisa Claps. La sua misteriosa scomparsa fu a lungo un giallo rompicapo, risolto solo 17 anni dopo, quando, il 17 marzo 2010, il cadavere della ragazza fu ritrovato proprio nel sottotetto di quella chiesa. La mano omicida - hanno concluso gli inquirenti - fu quella di uno spasimante respinto, Danilo Restivo, che oggi ha 46 anni. L'uomo, che ha ammesso di aver incontrato quel giorno la ragazza ma ha sempre negato di averla uccisa, sta scontando la pena in Inghilterra, dove è stato condannato per un altro delitto, quello della sarta Heather Barnett.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400