Sabato 19 Gennaio 2019 | 04:48

NEWS DALLA SEZIONE

CITTÀ DEL MESSICO

++ Messico: governatore, 20 morti in incendio a oleodotto ++

 
PECHINO

Coree: Seul, secondo summit Trump-Kim sia svolta per la pace

 
WASHINGTON

Huawei: Trudeau denuncia, Cina mescola interessi e minacce

 
PARIGI

Migranti: Macron, i flussi li ha ridotti Gentiloni

 
BOGOTÀ

Colombia: presidente Duque ordina arresto vertici Eln

 
WASHINGTON

Usa: class action contro Oracle, paga meno le donne

 
PALERMO
Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

 
MILANO

Basket: Eurolega, Vitoria–Ax Milano 80-75

 
ROMA
Bayern batte Hoffenheim e va a -3

Bayern batte Hoffenheim e va a -3

 
ROMA
Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

 
ROMA

Migranti: gommone con 20 a bordo, solo tre salvati

 

OTRANTO (LECCE)

Giornalisti Mediterraneo a Otranto

Dachan, verità vittima guerre. Mastrogiovanni, urgente unirci

Giornalisti Mediterraneo a Otranto

OTRANTO (LECCE), 10 SET - Fake news, giornalismo e guerra, la difficile ricerca della verità: sono gli argomenti che verranno affrontati questa sera ad Otranto (Lecce) dove prende il via la 10/a edizione del Festival Giornalisti del Mediterraneo, in programma fino al 16 settembre. Tra gli appuntamenti previsti nella prima giornata, workshop su "Fake news, giornalismo e guerra. La difficile ricerca della verità" e "Deontologia e mafie, raccontare la verità. È possibile?". "Una delle prime vittime, quando c'è la guerra, è sempre la verità", commenta la giornalista Asmae Dachan. "Un'informazione sulle mafie in Italia è possibile solo a condizione che i giornalisti comincino a fare i nomi e i cognomi e uniscano i punti al di là delle tracce e dei solchi segnati dalle inchieste della magistratura", commenta Marilù Mastrogiovanni, minacciata di morte dalla mafia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400