Sabato 19 Gennaio 2019 | 04:48

NEWS DALLA SEZIONE

CITTÀ DEL MESSICO

++ Messico: governatore, 20 morti in incendio a oleodotto ++

 
PECHINO

Coree: Seul, secondo summit Trump-Kim sia svolta per la pace

 
WASHINGTON

Huawei: Trudeau denuncia, Cina mescola interessi e minacce

 
PARIGI

Migranti: Macron, i flussi li ha ridotti Gentiloni

 
BOGOTÀ

Colombia: presidente Duque ordina arresto vertici Eln

 
WASHINGTON

Usa: class action contro Oracle, paga meno le donne

 
PALERMO
Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

Serie B: Palermo-Salernitana 1-2

 
MILANO

Basket: Eurolega, Vitoria–Ax Milano 80-75

 
ROMA
Bayern batte Hoffenheim e va a -3

Bayern batte Hoffenheim e va a -3

 
ROMA
Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

Migranti: gommone con 20 a bordo,3 salvi

 
ROMA

Migranti: gommone con 20 a bordo, solo tre salvati

 

LONDRA

Brexit: faida in casa Tory, 80 deputati contrari a linea May

Nonostante polemiche, cresce sostegno a posizioni ultrà Johnson

LONDRA, 10 SET - Sono ormai 80 i deputati del gruppo Conservatore britannico ai Comuni pronti a votare contro il piano negoziale sulla Brexit della premier Theresa May e a mandare in pezzi la maggioranza che ne sostiene il governo. E' l'avvertimento che arriva oggi da Steve Baker, fino a due mesi fa sottosegretario al dicastero per la Brexit, dimessosi a inizio estate assieme ai ministri Boris Johnson e David Davis in polemica con la 'svolta' negoziale decisa dal gabinetto nella riunione di Chequers e ritenuta troppo soft verso Bruxelles. Baker, citato dall'agenzia Pa, ha evocato "una catastrofica spaccatura nel partito" se May non aggiusterà il tiro, sullo sfondo di quella che i media tornano a descrivere come la prospettiva di "una guerra civile" in casa Tory. Finora i deputati euroscettici ultrà erano stimati al massimo in 60. Ma l'uscita allo scoperto di Johnson sembra averne rafforzato le file.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400