Sabato 20 Ottobre 2018 | 08:00

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA

Moto: Giappone, Lorenzo si arrende, non correrà a Moteg...

 
NEW DELHI

India, treno sulla folla: almeno 60 i morti

 
KABUL

Afghanistan, seggi aperti per le elezioni parlamentari

 
KOUROU (GUYANA FRANCESE)

Spazio, partita la missione Bepi Colombo verso Mercurio

 
WASHINGTON

Khashoggi, Trump: credibile la spiegazione data da Riad

 
ROMA

Arabia Saudita: "Khashoggi morto in una colluttazione"

 

Macedonia:Parlamento approva intesa con Grecia su nome

 
ROMA

Siria: ong, 32 civili morti in raid Coalizione Usa

 
CITTA' DEL MESSICO

Messico: migranti Honduras, migliaia sfondano cancelli

 
VENEZIA
Solo fra 40 donne, 'sono discriminato'

Solo fra 40 donne, 'sono discriminato'

 
VENEZIA

Solo fra 40 donne, denuncia discriminazioni di genere a...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

MACERATA

Michieletto, porto L'Elisir d'amore in spiaggia

Allestimento balneare, tra palme, sensualità e elisir-cocaina

MACERATA, 21 LUG - "L'idea mi è venuta leggendo le frasi iniziali dell'Elisir d'amore di Donizetti che dicono 'Bel conforto al mietitore. Quando il sol più ferve e bolle...Del meriggio il vivo ardore Temprar l'ombre e il rio corrente', che ho associato subito al mare e alla spiaggia, come spazio fisico e psicologico di svago e riposo". Così Damiano Michieletto, regista di punta della scena teatrale contemporanea, illustra all'ANSA il 'suo Elisir' in versione balneare, che debutta allo Sferisterio questa sera, secondo titolo in Cartellone del Macerata Opera Festival. Una versione contemporanea, inusuale e coloratissima dell'opera donizettiana, ambientata, nello stabilimento balneare 'Adina', protagonista femminile del titolo, tra palme, lettini, docce e materassini (dello scenografo Paolo Fantin), in cui i protagonisti si muovono, giocano e interagiscono in parei, short e costumi da bagno (della costumista Silvia Aymonino).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400