Venerdì 05 Marzo 2021 | 08:28

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Serie C

La doppia partita biancorossa

Bari, un guaio dietro l’altro l’Avellino al secondo posto

Carrera accelera i tempi. Serve una reazione già mercoledì contro il Monopoli

BARI - Ripartire dalle certezze. Ecco la prima missione di Massimo Carrera. Mancano solo tre giorni all’esordio in panchina del nuovo tecnico del Bari che mercoledì tornerà in campo dopo il turno di riposo per affrontare il Monopoli. Ebbene, se l’ultimo mese ha sbriciolato le residue possibilità dei Galletti di concorrere per il primo posto che vale la promozione diretta, adesso diventa imprescindibile quantomeno blindare la seconda posizione. Uno status che ha rappresentato per Di Cesare e compagni ha rappresentato fin qui un’assoluta sicurezza. Proprio il pareggio del match di andata con il Monopoli ha per la prima volta spodestato i biancorossi dalla vetta del girone C, avviando la lunga rincorsa alla Ternana. Tuttavia, sebbene lo svantaggio dagli umbri è andato via via aumentando, è pur vero che mai la piazza d’onore è stata in discussione. Almeno fino allo scorso 24 gennaio, ovvero dall’inizio della discesa che ha causato per la prima volta la discesa dalla seconda posizione, consumata ieri.

Gli ultimi tre turni, infatti, hanno dilapidato un patrimonio di punti vantato dal Bari sulle inseguitrici. La formazione pugliese, infatti, contava un margine di nove lunghezze sull’Avellino (che ora ha centrato il sorpasso di due gradini, sebbene con un match in più disputato), di dieci sul Catanzaro (ora a -4), di 11 sul Catania (giunto a -5, ma con una gara da recuperare), di 12 su Teramo e Foggia (adesso i satanelli sono a -6 con un match in più, gli abruzzesi a -8, ma giocheranno oggi a Caserta).
Una classifica nel complesso rassicurante è diventata, quindi, cortissima. Non solo. L’epilogo disastroso della gestione Auteri-Romairone (un punto negli ultimi tre incontri) ha dilapidato pure il bonus legato ad una fase favorevole del calendario, con il doppio turno interno contro Cavese e Vibonese. La regular season di Carrera, invece, si comporrà di 14 giornate, equamente distribuite tra sfide interne ed esterne. La difficoltà, però, sarà nel dover far visita a gran parte delle compagini di alta classifica. Considerando le prime dieci, infatti, i biancorossi affronteranno in trasferta il Catania (quarto, domenica 21 febbraio alle 15), la Juve Stabia (nona, il 3 marzo alle 17,30), la Ternana capolista il 14 marzo, il Catanzaro (quinto) il 21 marzo, l’Avellino (attuale secondo) l’11 aprile, la Turris (decima con Francavilla e Viterbese) il 18 aprile. L’unico viaggio sulla carta più agevole sarà a Vibo Valentia. Al San Nicola, invece, arriveranno soltanto il Foggia (sesto) il 27 febbraio alle 15 ed il Palermo (ottavo) il 14 aprile. Dunque, un cammino altamente impegnativo. Tuttavia, quantomeno per il secondo posto, il Bari ha ancora il destino tra le sue mani. Ma per essere artefici delle loro fortune, i Galletti dovranno imparare a vincere i confronti diretti in trasferta. Un’impresa mai riuscita né nello scorso torneo (basti ricordare i pareggi con Reggina, Ternana, Monopoli e Catanzaro), né in quello attuale nel quale sono arrivate addirittura le sconfitte con Foggia e Teramo, nonché il pari di Palermo. Occorre ricordare che arrivare secondi garantisce numerosi benefit nel percorso dei playoff che scatterebbe direttamente dai quarti di finale (dunque con un massimo di sei match per approdare in B), con il primo doppio confronto con il ritorno in casa e soprattutto la qualificazione in semifinale anche in caso di punteggio in doppia parità o di vittoria/sconfitta con la medesima differenza reti. Dalla semifinale in poi, invece, i vantaggi si annullano poiché scatta il sorteggio integrale e l’obbligo a tempi supplementari e rigori in caso di situazione in equilibrio.

Ma arrivare dal terzo posto in giù significa aumentare il numero di gare, vedersela con un maggior numero di avversari e soprattutto sottoporsi ad un iper stress giocando ogni tre giorni. Senza dimenticare che le statistiche, agli spareggi promozione, hanno premiato quasi sempre le seconde. Forse Carrera non si sarà ancora avventurato in questi conti, ma poco cambia: il suo obiettivo dovrà essere comunque vincere sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 
Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

 
Calcio Bari, Carrera: «Con Juve Stabia cerchiamo continuità»

Calcio Bari, Carrera: «Con Juve Stabia cerchiamo contin...

 
I tifosi biancorossi tutti pazzi per Lolita Lobosco: «Anche lei supporter del Bari»

I tifosi biancorossi tutti pazzi per Lolita Lobosco: «A...

 
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0:...

 
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato ferma...

 
Bari-Foggia, il gran derby di sabato è anche questione di gol

Bari-Foggia, il gran derby di sabato è anche questione ...

 
Il metodo Carrera: elasticità e furore per far decollare il Bari

Il metodo Carrera: elasticità e furore per far decollar...