Lunedì 09 Dicembre 2019 | 17:23

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

verso il match

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

L'unico precedente è datato 17 aprile 1977, e lo ricorda l'ex centrocampista biancorosso

17 aprile 1977: Paganese-Bari 1-0. È l’unico precedente in campionato giocato tra i campani ed i biancorossi che si ritroveranno domani, a distanza di oltre 42 anni, ancora in serie C. In quel torneo, i galletti conquistarono la promozione in serie B, ma fu proprio la Paganese a contendere il primato fino alle ultime battute della stagione. Arduino Sigarini era il capitano e l’anima di quel Bari. Arrivato nel 1972, rimase in biancorosso fino al ‘78 collezionando 185 presenze e 24 reti. L’ex centrocampista perugino (oggi felicemente nonno a 70 anni) ricorda non solo quella gara, ma si proietta sul presente analizzando le prospettive della squadra di Vivarini.

Sigarini, il Bari torna a Pagani dopo oltre 40 anni.
«Fu una delle partite che restano più impresse nella mia memoria. Per il terzo anno di fila il mio Bari cercava il salto in B: nei due campionati precedenti fummo beffati da Catania e Lecce. La Paganese fu la rivelazione: veniva dalla D e disputò una stagione eccezionale. Arrivammo allo scontro diretto con un buon vantaggio, ma rimediammo una sconfitta che in quel momento avrebbe potuto mettere a rischio l’esito del torneo. Riuscimmo, però, a reagire: dopo conquistammo quattro vittorie, due pari e un solo ko».

Che atmosfera si respirava a Pagani?
«Un ambientino niente male. C’era da comprenderlo: la Paganese viveva uno dei momenti più esaltanti della sua storia. Lo stadio era strapieno, il loro allenatore era Gennaro Rambone, grande motivatore. Negli spogliatoi, un paio di energumeni ci spinsero per intimidirci. Rispetto ad allora, le cose magari saranno cambiate, ma il Bari dovrà tenere i nervi saldi perché l’arrivo di una compagine così blasonata sarà l’evento dell’anno».

Che cosa sta impedendo al Bari di prendere il largo?
«Seguo sempre il Bari e nel complesso non penso che il rendimento espresso fin qui sia negativo. Purtroppo la serie C è così: trovi grandi piazze, avversari forti e vince solo una squadra. La Reggina sta disputando una stagione incredibile, ma non è impossibile rimontarle otto lunghezze. Se il Bari non dovesse arrivare primo, peraltro, ha comunque le carte in regola per salire attraverso i play off. Devo, però, dare un consiglio accorato alla piazza. Bari è una città di serie A, è scontato che la serie C sia una mortificazione. La gente vuole vincere ogni gara: un discorso valido oggi esattamente come quarant’anni fa. Ma bisogna avere pazienza. Un San Nicola che tifa compatto diventa il più forte calciatore biancorosso. Nessun’altra compagine possiede un’arma simile: va usata al meglio».

A proposito, tornerà in Puglia per seguire dal vivo i galletti?
«Magari farò un salto nel frangente cruciale della stagione. A Bari ho esordito in B e segnato i miei primi gol tra i cadetti, è nato mio figlio, ho stretto legami indissolubili. Il Borgo Antico, i negozi in Via Sparano sono sempre nel mio cuore».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rive...

 
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 
«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti

«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti

 
Bari, morto lo storico ds Franco Ianich: portò il Bari in serie A

Bari, morto lo storico ds Franco Janich: portò i bianco...

 
Rende-Bari, biancorossi cercano balzo in avanti: segui la diretta dalle 15

Rende-Bari, balzo in avanti dei biancorossi: 0-3. Rived...

 
Rende-Bari, 24 convocati tra i biancorossi: D'Ursi in rampa di lancio

Rende-Bari, 24 convocati tra i biancorossi: D'Ursi in r...

 
Tifoso del Bari calcio aggredito: daspo per due ultrà del Catania

Rubano sciarpa a due tifosi del Bari: arrestati due ult...