Venerdì 18 Ottobre 2019 | 14:02

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

lega pro

Bari, serve una scossa: Picerno trappola, ma serve una vittoria

Bari, serve una scossa: Picerno trappola, ma serve una vittoria

Il match questa sera alle 20.45 in trasferta per i biancorossi

Non sarà ancora il suo Bari. Ma almeno stavolta Vincenzo Vivarini ha avuto qualche ora in più per valutare soluzioni e cercare un assetto più adatto ai biancorossi. Magari traendo spunto dal match di mercoledì scorso con il Monopoli che lo ha visto catapultato in panchina a poco più di 24 ore dal suo arrivo nel capoluogo pugliese. Stasera si replica nell’anticipo contro il Picerno. Una trasferta insidiosa, eppure i galletti dovranno dare tutto pur di ritrovare il successo. D’altra parte, Vivarini lo ha detto a chiare lettere: «Oltre costruire la squadra, serviranno punti per ritrovare una classifica più consona alle nostre potenzialità».

Scontato che l’allenatore abruzzese sia orientato ad apportare dei cambi rispetto al derby con il Monopoli. Le rinunce agli infortunati Frattali (non ha recuperato: in porta sarà confermato Marfella), Folorunsho e Schiavone non riducono comunque l’ampia scelta per il neo trainer. Che potrebbe ripartire dal recupero di un patrimonio tecnico finora inespresso: gli esterni. Tra laterali bassi ed alti, il Bari dispone di ben nove elementi di fascia: i terzini Berra, Costa, Corsinelli e Cascione, nonché le ali Kupisz, Neglia, D’Ursi, Terrani e Floriano. Elementi di categoria superiore per la gran parte. Tuttavia, fin qui nessuno ha mostrato il suo valore: i biancorossi non spingono sulle corsie, non crossano dal fondo e finora non hanno segnato nemmeno un gol di testa su azione. L’unico contributo in fase realizzativa, peraltro, è venuto da D’Ursi che ha centrato il bersaglio con la Sicula Leonzio. Tutti gli altri sono a secco, nonché lontani dal loro standard.

Giustamente Vivarini ha osservato che il 3-5-2 non è il modulo adatto in particolare agli esterni offensivi. Ragion per cui, a Picerno potrebbe virare su un assetto differente. Un’idea potrebbe essere il 3-4-3 che consentirebbe da un lato di lasciare densità in una retroguardia fin qui titubante, dall’altro di schierare le ali in una posizione consona per esprimersi. Dunque, se nel pacchetto arretrato sarebbero in tal modo confermati Sabbione, Di Cesare e Perrotta, con Berra e Costa laterali, andrebbero scelte le ali da affiancare ad Antenucci: D’Ursi e Terrani, più duttili nell’accentrarsi e nel reinventarsi punta pura (D’Ursi) e trequartista (Terrani) sembrano in vantaggio su Neglia e Floriano, mentre pare al momento fuori dalla contesa Kupisz, apparso spaesato e poco incisivo. Il 3-4-3 richiede, però, corsa, intensità e capacità di contrastare a centrocampo: Hamlili, Bianco e Awua, dunque, si disputerebbero le due maglie disponibili, sebbene è possibile che ognuno di loro trovi spazio nel corso del match facendo staffetta con i compagni di reparto. In tale schieramento, invece, avrebbe meno possibilità Scavone. Da non escludere che in questa fase di studio Vivarini confermi comunque il 3-5-2 o che cambi radicalmente verso la difesa a quattro. L’importante sarà coniugare qualche miglioria con il risultato. Il campionato non aspetterà il Bari per sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 
Sabbione, il Bari ha un bomber «di scorta», già tre reti per lui

Sabbione, il Bari ha un bomber «di scorta», già tre ret...

 
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivar...

 
Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

 
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamli...

 
Bari calcio, Vivarini: «Con Ternana testeremo nostra crescita»

Bari calcio, Vivarini: «Con Ternana testeremo nostra cr...

 
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato...

 
Bari-Ternana, una lunga storia di ex

Bari-Ternana, una lunga storia di ex