Giovedì 21 Novembre 2019 | 19:10

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'ANALISI

Bari, Antenucci il punto fermochi lo affiancherà domenica?

Antenucci

Bari, Antenucci il punto fermo, chi lo affiancherà domenica?

Contro la Sicula Leonzio l'attacco di Cornacchini è il reparto che intriga di più

Cinque giorni al debutto. Il Bari ha cominciato ieri la preparazione alla sfida di domenica contro la Sicula Leonzio, valida per la prima giornata del campionato di serie C 2019-20. Scontato che la curiosità generale sia sulla formazione che Giovanni Cornacchini opporrà ai siciliani. Ben 24 sono gli uomini a disposizione del tecnico marchigiano, tutti teoricamente sullo stesso livello, pronti a dar vita ad una concorrenza che, con la regola dei cinque cambi a disposizione, dovrà diventare la vera arma in più dei galletti. L’attacco il reparto che intriga di più: tra esterni offensivi e punte pure, saranno addirittura in otto ad essere in lizza per tre o quattro maglie, a seconda del modulo prescelto. Scontato che il punto fermo sia Mirco Antenucci, il top player per eccellenza dei pugliesi. Ebbene, uno dei principali dubbi sull’undici da schierare domenica sarà su chi accompagnerà il bomber molisano. Dando per scontato che gli esterni offensivi saranno i più rodati Kupisz e Terrani (D’Ursi e Floriano devono trovare la migliore condizione), sono in tre a contendersi il ruolo di partner del numero sette. In ordine di percentuale a favore, Neglia, Simeri e Ferrari. Al momento, la soluzione Neglia sembra la più plausibile per due motivi. Innanzitutto, il 28enne torinese è uno della vecchia guardia: conosce a memoria il calcio di Cornacchini (che lo ha esplicitamente voluto dopo averlo allenato anche alla Viterbese) e sa rispondere a qualsiasi esigenza tattica. La sua presenza renderebbe il modulo di partenza flessibile: potrebbe essere un 4-2-3-1 con lui e Terrani pronti a scambiarsi la posizione di trequartista alle spalle di Antenucci con il ruolo di esterno a sinistra, oppure potrebbe essere un 4-4-2 puro con Neglia nei panni effettivi di seconda punta, posizione che sovente ha ricoperto nella scorsa stagione. Se la scelta cadesse sull’ex Siena, quindi, si confermerebbe in blocco l’assetto offensivo proposto contro la Paganese nella prima giornata di Coppa Italia di C. Simeri, invece, rappresenta la seconda opzione, anch’essa sperimentata in Coppa, domenica scorsa contro l’Avellino. Pure il centravanti napoletano rientra tra i confermati del torneo vinto in D: il suo movimento continuo alla caccia della profondità ed il proverbiale furore agonistico sarebbero armi efficaci per sgravare Antenucci dal lavoro sporco e liberargli spazi. Con Simeri, si andrebbe sul 4-4-2 definito: modulo che riempirebbe meglio l’area di rigore, sebbene il rischio non avere un uomo che possa raccordare meglio centrocampo e prima linea. Ferrari rappresenta la terza opzione: il centravanti italo-argentino è il meno quotato nel lotto perché è l’ultimo arrivato e ha finora disputato appena due scampoli in Coppa. Eppure, la sua fisicità è unica nel reparto avanzato barese. In un clima da battaglia, può essere utile l’ariete pronto ad ingaggiare duelli aerei, ad esaltarsi nel gioco di sponda, magari a capitalizzare i calci piazzati. Una serie di variabili preziose che lo mantengono vivo nel gioco dei ballottaggi e che, in ogni caso, dovrebbero assicurargli quantomeno un ingresso nel corso della sfida. Anche con lui, l’assetto tattico ricalcherebbe il 4-4-2 e la possibilità di verticalizzare in modo più rapido potrebbe risolvere il problema del collegamento tra i reparti in attesa di trovare gli opportuni automatismi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari cerca più bocche di fuoco: le gioie Antenucci non bastano

Bari cerca più bocche di fuoco: le gioie Antenucci non ...

 
Bari, De Laurentiis: «Lo stadio deve essere un luna park per i tifosi»

Bari, De Laurentiis: «Lo stadio deve essere un luna par...

 
Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «guardiano»

Frattali, sacrificio necessario: il Bari ha un super «g...

 
Bari missione rimonta con due magnifici dieci

Bari missione rimonta con due magnifici dieci

 
Vivarini: «Contro la Paganese solo applausi per la squadra, vittoria meritata»

Vivarini: «Contro la Paganese solo applausi per la squa...

 
Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. R...

 
Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personalità»

Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personal...

 
Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani