Sabato 14 Dicembre 2019 | 04:07

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL TRIANGOLARE

Bari, Salernitana e Regginastasera la vera festa del Sud

Bari, Salernitana e Reggina: stasera la vera festa del Sud

Un esame severo e attendibile. Diretta tv su Sky ma a pagamento

Più di una semplice competizione amichevole. Per il Bari l’esame sarà tanto severo, quanto attendibile. Perché il «triangolare del centenario» che avrà luogo stasera allo stadio «Arechi» contro Reggina e Salernitana (manifestazione organizzata nell’ambito dei festeggiamenti per i 100 anni del club campano) sarà l’ultima possibilità di oliare intesa e meccanismi prima degli impegni ufficiali che per i biancorossi scatteranno domenica 11 al San Nicola con la Paganese, prima sfida di Coppa Italia di serie C.
FORMULA E DIRETTA TV - I galletti disputeranno le prime due gare del triangolare. La truppa di Giovanni Cornacchini affronterà alle 20,30 la Reggina. Ogni match avrà durata di 45’ e assegnerà tre punti per la vittoria ottenuta nel tempo regolamentare (zero punti per chi perde). In caso di parità, si procederà direttamente ai calci di rigore: la squadra vincente ai penalty conquisterà due punti, quella sconfitta uno. Alle 21,30 i pugliesi se la vedranno con la Salernitana, mentre alle 22,30 andrà in scena il confronto tra calabresi e campani. In caso di parità di classifica, saranno valutati nell’ordine la differenza reti, il maggior numero di gol segnati, il minor numero di gol subiti, la migliore posizione ottenuta sul piano disciplinare. L’antichissimo gemellaggio che lega le tre compagni assicurerà una cornice di pubblico spettacolare allo stadio «Arechi». L’even to, tuttavia, ha catturato l’interesse di Sky che trasmetterà la competizione in diretta, in formula pay per view. Gli abbonati ai pacchetti sport e calcio, quindi, non avranno il mini torneo compreso nella propria programmazione, ma potranno acquistarlo al prezzo di 6,99 euro.
OSSERVATI SPECIALI - La truppa di Giovanni Cornacchini si è composta un po’ strada facendo. Pertanto, per il tecnico marchigiano l’occasione sarà propizia per valutare in partita una serie di elementi che ha soltanto intravisto nel ritiro di Bedollo. E’ il caso dei difensori Berra, Sabbione e Perrotta che in Trentino hanno disputato appena un tempo nelle tre amichevoli giocate. Sarà, invece, esordio assoluto per Schiavone: il centrocampista scuola Juventus, tra rescissione con il Venezia e tempi tecnici di tesseramento con il Bari, non ha giocato ancora nemmeno un minuto. Sarà esordio assoluto pure per l’esterno offensivo D’Ursi, appena arrivato dal Catanzaro. Da valutare, invece, la posizione dell’attaccante Franco Ferrari: il 23enne italo-argentino è in città fin da martedì, ma per cominciare la sua avventura biancorossa è necessario che arrivi il transfer.
QUANTI AMARCORD - Su entrambe le sponde avversarie, spiccano volti che hanno contraddistinto la storia recente del Bari. A cominciare da Giampiero Ventura, l’allenatore dello splendido decimo posto centrato in A nel 2010, calamitando consensi ed applausi dall’Italia intera. Il tecnico dell’ultimo periodo vissuto in A dai galletti riparte dalla Salernitana dopo le esperienze poco fortunate prima alla guida dell’Italia, poi del Chievo. L’allenatore genovese (ormai barese d’adozione: ha sposato Luciana Lacriola e da ormai vive stabilmente nel capoluogo pugliese) ha affrontato il Bari due volte da avversario, entrambe nel campionato 2011-12, quando era trainer del Torino: sia al Delle Alpi (1-1), sia al San Nicola (0-0) i confronti terminarono in parità. Nella Reggina, invece, militano due baresi doc: Nicola Strambelli e Nicola Bellomo. Entrambi sono cresciuti nel settore giovanile biancorosso, con il pesante paragone con Antonio Cassano sempre impresso sulla pelle. Entrambi avrebbero forse voluto ottenere di più con la maglia del cuore. Strambelli ha collezionato, invece, 20 presenze ed un gol dal 2006 al 2010: con il Bari ha esordito in A, poi si è ripreso il professionismo e la serie C dopo essere ripartito persino dai dilettanti. 71 presenze e dieci gol, invece, per Bellomo nei suoi tre periodi al San Nicola (2008-09, 2011-13, gennaio-giugno 2015). Per loro sarà un antipasto senz’altro emozionante di un duello destinato a durare per l’intera stagione: la Reggina, infatti, è forse l’avversario più qualificato della corazzata griffata De Laurentiis per la vittoria del girone C di Lega Pro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

 
Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al secondo posto»

Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al se...

 
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 
Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri diretti

Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri d...

 
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rive...

 
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 
«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti

«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti