Giovedì 12 Dicembre 2019 | 16:48

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

CALCIO MERCATO

Bari, ecco D'Ursi esterno offensivoPoi toccherà all'attaccante Ferrari

Bari, ecco D'Ursi esterno offensivo, poi toccherà all'attaccante Ferrari

Altri due colpi per arricchire una squadra da protagonista della serie C

Ecco Eugenio D’Ursi. Ed entro domani dovrebbe essere ufficializzato Franco Ferrari. Il Bari chiude con i due colpi annunciati la prima fase del mercato. Ufficializzato ieri l’arrivo del 24enne esterno offensivo in arrivo dal Catanzaro. L’operazione è stata conclusa dal Napoli che ha prelevato l’ala (peraltro originaria proprio del capoluogo di regione campano) per poi girarla ai galletti con la formula del prestito biennale. D’Ursi si è allenato già ieri con i nuovi compagni e va rimpinguare il reparto degli esterni che annovera pure Floriano, Neglia, Kupisz e Terrani. Virtualmente chiusa pure l’operazione Ferrari che, sul piano della forma, ricalcherà i medesimi canoni dell’acquisto di D’Ursi. Pure il centravanti italo-argentino, infatti, è passato dal Genoa al Napoli che lo girerà ai biancorossi in prestito biennale. Per l’ufficialità manca soltanto il transfer del 23enne attaccante che, però, è già a Bari: se gli ultimi dettagli burocratici saranno superati entro le prossime ore, Ferrari già oggi potrebbe essere pronto a prendere parte alla doppia seduta di allenamento organizzata da Cornacchini. Il tecnico marchigiano, quindi, dispone adesso di una rosa sulla carta completa, con almeno due opzioni per ruolo. Oltre i portieri Frattali e Marfella, in difesa sono quattro i laterali: Berra e Costa i titolari sulla carta, con Corsinelli e Cascione alternative. Tre al momento i centrali: Di Cesare, Perrotta e Sabbione, ma sta continuando ad allenarsi con i galletti pure il 20enne Giuseppe Esposito, di proprietà del Napoli, ma già aggregato ai pugliesi nelle due settimane di ritiro a Bedollo. Al momento è l’unico superstite dei baby azzurri visionati in Trentino e ha discrete chance di essere tesserato per completare la batteria dei centrali. Detto dell’abbondanza sugli esterni, sono sei, invece, i centrocampisti: Hamlili, Folorunsho, Schiavone, Bolzoni, Scavone e Feola. Gli attaccanti, invece, sono Antenucci, Ferrari e Simeri. Che cosa potrebbe cambiare rispetto all’attuale scenario? Innanzitutto, bisogna evidenziare che il mercato è ancora lungo: il gong scatterà, infatti, soltanto alle 20 del due settembre. Pertanto, non mancheranno occasioni potenzialmente allettanti. In secondo luogo, il Bari dispone ancora di due caselle libere sulle sei consentite dal regolamento riguardo le operazioni a titolo temporaneo concludibili con club di categoria superiore (quindi di A e B). Al momento, i quattro slot sono occupati da Costa, Folorunsho, D’Ursi e Ferrari, tutti arrivati in prestito dal Napoli. Dunque, c’è la possibilità di prendere ancora due calciatori di rango superiore rispetto alla C. Infine, non bisogna trascurare l’eventualità di qualche uscita. La società biancorossa, passando dalla serie D al professionismo, ha potuto scegliere su quali elementi puntare, senza effettuare vere cessioni. Tuttavia, almeno un paio di situazioni vanno monitorate. Francesco Bolzoni, innanzitutto. Il 30enne centrocampista non sembra sulla carta un titolare e su di lui va registrato l’interesse del Palermo (dove ha militato dal 2013 al 2016), costretto a ripartire dalla D. Se il mediano di Lodi cercasse maggiore spazio altrove, sarà effettuato un altro colpo in mediana. L’altro caso in evoluzione potrebbe riguardare Simone Simeri: il 26enne napoletano ha disputato un eccellente precampionato e ha tutte le carte in regola per essere protagonista. Ma dovrà pur sempre superare la concorrenza di Antenucci e Ferrari. Il centravanti ha tutta l’intenzione di lottare per una maglia, ma su di lui i corteggiatori davvero non mancano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al secondo posto»

Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al se...

 
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 
Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri diretti

Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri d...

 
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rive...

 
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

 
«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti

«Bari blindato e spietato». Perrotta promette ruggiti

 
Bari, morto lo storico ds Franco Ianich: portò il Bari in serie A

Bari, morto lo storico ds Franco Janich: portò i bianco...