Sabato 14 Dicembre 2019 | 11:04

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

CALCIO MERCATO

Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi: il Bari va a caccia di difensori

Sabbione è vicino. Pressing su Perrotta. Il girone di coppa Italia

«Siamo pochi. In alcuni ruoli addirittura contati». È stato sincero, Cornacchini al termine della prima amichevole che il Bari ha disputato. Il test contro i giovani della Fiorentina non poteva dare alcuna indicazione dopo soli cinque giorni di ritiro. Ma il sospiro di sollievo del trainer marchigiano al pensiero di non aver perso alcun giocatore per infortunio è emblematico. La campagna acquisti finora condotta dal club è sicuramente d’alto profilo, ma non va dimenticato che occorreva comunque ricostruire quasi da zero una squadra proveniente dalla serie D e chiamata a disputare un torneo di vertice in Lega Pro. Pertanto, sul piano numerico c’è ancora molto da lavorare. E lo stato maggiore dei galletti sembra aver preso alla lettera le parole tecnico accelerando una serie di operazioni già avviate, nonché impostandone altre. Innanzitutto, nella serata di ieri è arrivato nel ritiro di Bedollo il centrocampista Andrea Schiavone.

Il 26enne scuola Juventus, pertanto, da oggi potrà cominciare a lavorare con i nuovi compagni, in attesa di depositare il contratto triennale già concordato con la società: una lacuna meramente burocratica che potrà essere colmata quando arriverà lo svincolo dal Venezia, la squadra nella quale ha disputato l’ultimo torneo di B, totalizzando 26 presenze. La difesa, però, è il reparto più bisognoso di interventi. Al momento, la retroguardia annovera soltanto Valerio Di Cesare, nonché il terzino sinistro Filippo Costa: potrebbe restare il 19enne Bruno Cascione, laterale mancino che sta giocando con determinazione le sue chance in Trentino. Mancano, però, tre centrali, un terzino destro e la sua alternativa. Il club manager Matteo Scala ieri ha stretto i tempi sia per Alessio Sabbione, sia per Marco Perrotta, entrambi individuati per rinforzare il cuore del pacchetto arretrato. Sabbione, in particolare, potrebbe addirittura essere a Bedollo già in giornata: smussata la distanza con il 27enne in forza al Carpi che firmerà un contratto quadriennale, così come si sono perfezionate le condizioni del trasferimento dal sodalizio emiliano. Il difensore genovese avrà comunque il pregio di coprire almeno tra ruoli: centrale, laterale e persino mediano in caso di necessità.

Condizioni simili assicureranno l’arrivo di Perrotta: anche il 25enne proveniente dal Pescara si legherà ai galletti per quattro anni e dovrebbe essere a Bedollo entro la fine della settimana. Mancino naturale, con un passo più rapido, può comporre con Di Cesare una coppia assortita e, in caso di necessità, riciclarsi pure terzino sinistro. Per completare la batteria dei centrali, si valuta il tesseramento del ventenne Giuseppe Esposito, ovvero uno dei baby del Napoli aggregati alla truppa di Cornacchini. Per la corsia destra, invece, si allontana Gaetano Letizia (Benevento): tra gli osservati speciali ci sarebbe, invece, Filippo Berra, 24 anni, in forza alla Pro Vercelli. Una trattativa intensificata nelle ultime ore, c’è da superare il Venezia. Da puntellare, inoltre, c’è pure l’attacco. Il lungo corteggiamento a Franco Ferrari, centravanti ex Piacenza ma di proprietà del Genoa, è destinato a concludersi positivamente.

Il sodalizio di Luigi De Laurentiis effettuerà un investimento vicino al milione per rilevare il 23enne italo-argentino: l’obiettivo è aggregarlo al gruppo biancorosso entro domenica. L’altro obiettivo individuato è Eugenio D’Ursi, 24enne esterno del Catanzaro, con cui ha segnato 13 reti nella scorsa stagione. Ala in grado di disimpegnarsi anche a ridosso di una punta, ha già detto sì al Bari: va, però, perfezionata l’in tesa con i calabresi. Non è escluso che sia il Napoli a chiudere l’affare mettendo sotto contratto il ragazzo per poi girarlo al Bari che ha ancora quattro posti sui sei consentiti dal regolamento per completare operazioni a titolo temporaneo con società di A e B.

COPPA ITALIA - Ufficializzati i gironi: il Bari se la vedrà con Avellino e Paganese. Le date: 4, 11 e 18 agosto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, parla storico mister Salvemini: «Quella promozione in A un sogno, quest'anno può rivincere»

Bari, parla storico mister Salvemini: «Quella promozion...

 
Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

Bari a caccia di nuovi gol, dal cilindro spunta Lanini

 
Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al secondo posto»

Bari, parla difensore Berra: «Per Natale puntiamo al se...

 
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 
Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri diretti

Bari grande contro le grandi, imbattuto negli scontri d...

 
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rive...

 
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 
Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»

Bari calcio, Strambelli: «La quadratura è raggiunta»