Sabato 21 Settembre 2019 | 23:51

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'ANALISI

Bari, gli esterni e la qualitàfondamentali per Cornacchini

Bifulco

Bari, gli esterni e la qualità fondamentali per Cornacchini

Dovranno saper interpretare al meglio la doppia fase chiesta dall'allenatore

Saranno un’arma fondamentale nel Bari di Giovanni Cornacchini. Il tecnico biancorosso potrà finalmente sviluppare appieno la sua idea di gioco anche attraverso le fasce. Là, dove lo scorso anno spesso per necessità piazzava gli under in serie D, adesso chiede corsa, qualità e versatilità. Già, perché gli esterni nell’idea del trainer di Fano dovranno saper interpretare al meglio la doppia fase: i terzini, oltre difendere, saranno chiamati spesso all’appoggio della manovra fino al cross dal fondo, mentre le ali non saranno deputate soltanto all’accelerazione negli ultimi metri, ma anche ai dovuti ripiegamenti.

Insomma, le caratteristiche perfette di una squadra che dovrà interpretare indifferentemente sia il 4-3-3, sia il 4-4-2. Ragion per cui, il club manager Matteo Scala lavora per avere ampia scelta sulle face: almeno una decina di uomini, ripartiti in quattro terzini e sei esterni. Una maxi dotazione che obbliga a un massiccio intervento sul mercato, partendo dal presupposto che solo in due resteranno rispetto alla scorsa stagione, ovvero Neglia e Floriano.

Il primo racchiude perfettamente le peculiarità individuate dallo stato maggiore dei galletti: corsa, capacità nell’uno contro uno, ma anche spirito di sacrificio nell’adattarsi a posizioni inedite. Vero è che Neglia in alcune circostanze si è riciclato con profitto anche da terzino. Floriano resta lo spacca partite per eccellenza: letale nel duello in velocità, ispirato nell’assist con le potenzialità da doppia cifra in termini di reti. Ma per restare un titolare intoccabile, dovrà aggiungere resistenza (sovente ha pagato lo sforzo dopo un’ora di gioco) e qualche rincorsa in più. Il resto è da costruire, partendo da due affari ormai da considerarsi conclusi.

Da tempo è nota l’acquisizione di Tomasz Kupisz dall’Ascoli: ebbene, il 29enne polacco magari non avrà lo spunto bruciante, ma possiede gamba ed intelligenza che gli consente di dare equilibrio da esterno alto nel 4-3-3, di coprire più metri di campo nel 4-4-2, nonché di scalare da terzino all’occorrenza. Non ha la stessa versatilità, ma è un prospetto da seguire Alfredo Bifulco che sarà ceduto dal Napoli a titolo definitivo. La velocità di base e la notevole capacità aerobica lo rendono spesso imprendibile e quindi ideale in un tridente offensivo, grazie anche al discreto fiuto per la rete (nell’ultimo triennio ha segnato 11 reti): dovrà lavorare su attenzione tattica e continuità per ritagliarsi uno spazio da protagonista. Serviranno, però, almeno altre due ali di spessore e con una maggiore dotazione di reti in canna: Yves Baraye (Parma) sarebbe un profilo ideale ed è in effetti molto corteggiato, così come si riaffaccia una speranza di avere Antonio Di Gaudio dal Verona che lo ha appena riscattato dal Parma.

Più lunga è la strada per comporre il quartetto di terzini: Alessio Sabbione (Carpi) sembra il più vicino alla firma e si collocherebbe a destra, mentre per la corsia mancina il sogno è Gaetano Letizia (Benevento), abile su tale settore, pur essendo un destro naturale: la trattativa è complessa, ma il Bari non molla. Occorrono pure un paio di alternative. In ritiro avrà una chance Cosimo Nannini: il 20enne è stato tra gli under più utilizzati lo scorso anno, ma per reggere l’impatto della C dovrà crescere in tutti i fondamentali. Non gli resta che sfruttare le due settimane in ritiro a Bedollo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 
Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ulti...

 
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 
Calcio, Bari-Reggina:

Calcio, Bari-Reggina: finisce 1-1. Gol di Sabbione

 
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre