Mercoledì 18 Settembre 2019 | 13:17

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

CALCIO MERCATO

Bari, il profilo intrigantedel centrocampista Arrigoni

Arrigoni

Bari, il profilo intrigante del centrocampista Arrigoni

Nel campionato di serie C è un autentico punto di riferimento per il gioco

Il nuovo Bari potrebbe anche guardare nel giardino dei vicini di casa. Perché se le rivalità con i cugini storici restano folklore e campanile, è pur vero che le rose di Lecce e Foggia potrebbero fornire occasioni intriganti sul mercato. Semplici le ragioni. I giallorossi appena promossi in A dovranno affrontare una profonda rivoluzione, rinunciando a quei profili non ritenuti confermabili sul palcoscenico più prestigioso. Ragioni diverse animano il Foggia. La retrocessione in serie C aumenterà notevolmente gli affanni finanziari palesati dai satanelli già durante la stagione appena conclusa. Sarà fondamentale far cassa cedendo i pezzi pregiati, così come non si potranno riscattare gli elementi in prestito. E allora, ecco che non vanno esclusi clamorosi cambiamenti di maglia tra le compagini pugliesi. D’altra parte, già la scorsa estate, dauni e salentini si rifornirono dal il Bari pescando tra gli svincolati del fallimento. Basti pensare all’occasione colta dai giallorossi con Jacopo Petriccione, tesserato a parametro zero e rivelatosi tra i migliori centrocampisti dell’ultimo torneo cadetto. Alle stesse condizioni, il Lecce propone due calciatori che i galletti possono quantomeno valutare. Hanno il vincolo in scadenza al 30 giugno, infatti, sia Antonio Marino, sia Andrea Arrigoni, entrambi classe 1988. Il primo è un difensore duttile, utilizzabile sia de centrale nella difesa a quattro, sia nella retroguardia a tre. Lunga la sua milizia in B tra Ascoli, Reggina, Varese e Cittadella, per poi passare in C con Venezia, Pavia e Modena. Al «Via del Mare» è approdato nel 2017-18 centrando da protagonista (25 presenze e un gol) la promozione in B. Nell’ultimo torneo ha replicato la gioia, stavolta da prezioso comprimario. Facile intuire che in Lega Pro sarebbe in grado di fornire un contributo notevole, soprattutto considerando la possibilità di risparmiare sul costo del cartellino. Ancor più intrigante il profilo di Andrea Arrigoni, centrocampista che possiede quelle doti di organizzatore di gioco tanto utili al progetto biancorosso. Al Lecce è arrivato nell’estate del 2016, partecipando quindi alla grande escalation della truppa guidata da Fabio Liverani. Titolare pressoché inamovibile in C, anche lui quest’anno ha giocato meno (16 gettoni ed una rete): il suo vincolo non sarà rinnovato, ma in C è un autentico punto di riferimento, con ben nove stagioni alle spalle tra Sangiovannese, Lecco, Ternana, Pavia e Cosenza. Un pensierino sta albergando nelle segrete stanze baresi, sebbene si prospetti una nutrita concorrenza. Sulla sponda foggiana, attenzione a Nicola Leali, 26enne portiere che non sarà riscattato dal Perugia, ma nemmeno sarà trattenuto in Umbria. Scuola Juventus, sarebbe un vero «top», sebbene occorra un importante investimento per assicurarselo. Non sarebbe leggero sul piano economico nemmeno l’assalto a Francesco Deli, ma ne varrebbe la pena: centrocampista polivalente (sa coprire ogni ruolo in mediana, all’occorrenza è utilizzabile pure da laterale) è nel pieno delle forze, con i suoi 25 anni. Bari ha dalla sua il fascino del progetto ambizioso per provare a strapparlo a mezza B. Infine, due nomi ricorrenti. Si sa tutto di Cristian Galano, esterno offensivo 28enne che nel Bari è cresciuto ed esploso: per lui sarebbe addirittura il terzo ritorno in biancorosso e certo la prospettiva di ritrovare la sua casa calcistica non gli dispiacerebbe, ma lo stato maggiore del Bari è restio a revival, sebbene suggestivi. Non scalda più di tanto il nome di Fabio Mazzeo, ormai giunto a 35 anni. Eppure, potrebbe ancora garantire una ventina di reti in C. Se convenisse, perché non pensarci?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 
Calcio, Bari-Reggina:

Calcio, Bari-Reggina: finisce 1-1. Gol di Sabbione

 
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 
Parla il tifoso Paolo Sassanelli: «Il mio Bari? Sembra un film»

Parla il tifoso Paolo Sassanelli: «Il mio Bari? Sembra ...

 
Bianco si confessa: «Ricomincio dal Bari»

Bianco si confessa: «Ricomincio dal Bari»

 
Bari, l'ira di De Laurentiis: basta critiche a Cornacchini

Bari, l'ira di De Laurentiis: basta critiche a Cornacch...

 
Rieti-Bari, biancorossi soffrono, rimontano e vincono su rigore al 92'

Rieti-Bari, biancorossi soffrono, rimontano e vincono s...