Giovedì 19 Settembre 2019 | 11:15

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

L'ANALISI

Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

Dopo la promozione anticipata la società punta a vincere il titolo tricolore

 E ora che si fa? La domanda è lecita nella città del pallone. Il Bari ha vinto il girone I di serie D con due turni di anticipo. Bisognerà aspettare fino al prossimo torneo per rivivere l’adrenalina delle gare con punti pesanti in palio? Conti alla mano, i tifosi biancorossi possono stare tranquilli: ci si potrà ancora emozionare nel corso dell’attuale stagione agonistica. Innanzitutto, bisognerà onorare al meglio i due turni che rimangono per terminare la stagione regolare. I galletti affronteranno Rotonda e Roccella, entrambe impegnatissime ad evitare la retrocessione diretta in Eccellenza. Al momento, soccomberebbero i lucani penultimi: tuttavia, i biancoverdi, grazie ad una poderosa rimonta, si sono portati ad appena una lunghezza proprio dal Roccella, a due dal Locri, a tre dal Città di Messina, a cinque dalla Sancataldese. L’impresa, quindi, di acciuffare i playout è alla portata. Dunque, domenica 28 al San Nicola, la truppa di Giovanni Cornacchini si ritrova giudice della lotta per non retrocedere e non potrà pensare soltanto a festeggiare la promozione davanti al pubblico barese, chiamato esplicitamente a raccolta dal presidente Luigi De Laurentiis. Ragionamento analogo dominerà l’impegno del 5 maggio a Roccella. Una volta terminata la stagione regolare, scatterà la poule scudetto. Le nove vincitrici dei gironi saranno raggruppate in tre triangolari che si svolgeranno nelle date del 12, 19 e 22 maggio. Ai galletti toccheranno le prime dei gruppi G e H: nel primo raggruppamento, appena due lunghezze separano Lanusei ed Avellino che si daranno quindi battaglia fino all’ultimo respiro. Nel girone H, invece, i giochi sarebbero teoricamente fatti con la promozione del Picerno, sebbene il destino dei lucani sia sub judice dopo gli incidenti avvenuti nel match con il Taranto di giovedì scorso. Ad ogni modo, il regolamento prevede scontri di sola andata: pertanto il Bari ne disputerà uno in casa e l’altro fuori. Il sorteggio per gli accoppiamenti delle sfide e per il fattore campo sarà effettuato il sei maggio. Le vincitrici di ogni triangolare e la migliore seconda in assoluto accedono alle finali che si svolgeranno in campo neutro il 31 maggio (semifinali) ed il 2 giugno (finalissima): la sede sarà stabilita con criterio geografico a seconda di come sarà composto il poker di qualificate. E’ circolata persino l’ipotesi che possa essere il San Nicola il teatro delle sfide che assegneranno il tricolore dei dilettanti: un incanto dettato dal blasone e dalla ricettività dell’impianto, nonché dalle eccellenti condizioni del terreno di gioco. L’eventualità, però, appare remota, poiché la scelta dovrebbe riguardare una località del centro Italia. Per potenzialità, il Bari avrebbe le carte in regola per ambire al massimo risultato anche in tale competizione, ma occorrerà capire come la squadra arriverà all’appuntamento: la stanchezza di un torneo logorante è balzata all’occhio nell’ultimo periodo. “Non lasciamo niente a nessuno”, ha, tuttavia, affermato Luigi De Laurentiis in più occasioni. Oltre il risultato sportivo, peraltro, c’è un’altra stuzzicante componente da non sottovalutare: chi vince lo scudetto, potrà indossare nel prossimo campionato la maglia con il tricolore cucito sul petto. Una bella suggestione per i baresi, nonché un’occasione che sotto il profilo del merchandising andrebbe colta al volo. Chissà, quello scudetto accarezzato a lungo con il Napoli, potrebbe arrivare per i De Laurentiis con il Bari, al primo colpo. Malgrado i contesti radicalmente diversi, sarebbe uno dei migliori auspici per un futuro radioso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ulti...

 
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 
Calcio, Bari-Reggina:

Calcio, Bari-Reggina: finisce 1-1. Gol di Sabbione

 
Bari pensa in grande, la Reggina per volare

Bari pensa in grande, la Reggina per volare

 
Il nuovo Bari ricomincia da tre

Il nuovo Bari ricomincia da tre

 
Parla il tifoso Paolo Sassanelli: «Il mio Bari? Sembra un film»

Parla il tifoso Paolo Sassanelli: «Il mio Bari? Sembra ...

 
Bianco si confessa: «Ricomincio dal Bari»

Bianco si confessa: «Ricomincio dal Bari»

 
Bari, l'ira di De Laurentiis: basta critiche a Cornacchini

Bari, l'ira di De Laurentiis: basta critiche a Cornacch...