Giovedì 21 Febbraio 2019 | 15:47

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL PUNTO

Riprendere la marcia a ritmi sostenutiCornacchini punta sull'alta intensità

Riprendere la marcia a ritmi sostenuti
Cornacchini punta sull'alta intensità

Si lavora sulla reattività e sull'arrivare prima dei rivali sul pallone

Il Bari vuole ripartire. Subito. Resettando immediatamente la sconfitta di domenica scorsa a Cittanova. Uno stop che ha lasciato sorpresa e un po’ immalinconita la città del pallone, già reduce da troppi anni bui per sopportare uno stop (sebbene fisiologico in un lungo torneo) in serie D. Ma il team biancorosso intende riprendere la marcia a ritmi sostenuti. Ecco perché la società non ha lasciato nulla al caso e fin da ieri ha posto le basi per risolvere le problematiche evidenziate in Calabria. La squadra ha cominciato la preparazione in vista del match di domenica con l’Igea Virtus di buona lena. Poche parole tra tecnico e giocatori, nessun confronto serrato. D’altra parte, tutti hanno fin troppa esperienza per non rendersi conto di quali ingredienti occorrano per rialzarsi dopo una caduta. Non sarà trascurato, invece, l’aspetto fisico. Il Bari da metà dicembre arranca: non ha più quella coesione e quell’intensità che consentivano al portiere Marfella di passare interi pomeriggi inoperoso, poiché gli avversari non riuscivano a creare nemmeno un’occasione pericolosa. In un campionato, peraltro, che molto si decide sulle cosiddette «seconde palle» (dato che il gioco palla a terra è prerogativa di ben poche compagini), è determinante la reattività e l’arrivare prima dei rivali sul pallone. Un particolare che i biancorossi hanno applicato perfettamente nella prima parte del torneo, mentre nelle scorse settimane il livello su tale fondamentale è calato. Pertanto, in accordo con lo staff tecnico, si imposteranno giorni di allenamento ad alta intensità, al fine di ritrovare gamba e brillantezza. Non è la prima volta che si ricorre a tali adattamenti nella preparazione. Già dopo la sesta giornata di andata era stato preso un accorgimento sulla metodologia di lavoro. In tal caso si intervenne dopo il doppio pareggio con Turris e Marsala: una «frenatina» che evidenziò non tanto lacune in fase difensiva (come, invece, sta accadendo adesso con sette reti al passivo nelle ultime cinque gare), quanto una certa lentezza nello sviluppo della manovra offensiva. Non a caso, per tre incontri (dalla trasferta con l’Igea Virtus a quella di Marsala) gli attaccanti restarono a secco. La diversa calibratura dei carichi sortì gli effetti sperati: i galletti ripartirono con una marcia in più contro il Locri, le punte ritrovarono il gol, il gioco sembrò subito più fluido ed incisivo. Soprattutto, la squadra inanellò tre successi di fila (con Locri, Acireale e Città di Messina) che ridettero slancio in classifica. Ritrovare un allungo del genere anche adesso sarebbe ideale poiché chiuderebbe i conti promozione. Battere l’Igea è il primo step da non fallire, in modo da presentarsi alla trasferta di Torre del Greco con la Turris (che domenica giocherà in trasferta con il Rotonda, fanalino di coda) quantomeno con il vantaggio di nove lunghezze immutato. Un margine che consentirebbe di disputare lo scontro diretto con due risultati su tre a disposizione. Pure un pareggio, infatti, lascerebbe immutata la situazione e recuperare nove punti a 12 turni dal termine della regular season pare un’impresa impossibile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Hamilili, a caccia del gol perduto"Preferisco giocare da mezz'ala"

Hamlili, a caccia del gol perduto "Preferisco giocare d...

 
Brienza non ha ancora recuperatoBiancorossi senza il fantasista?

Brienza non ha ancora recuperato Biancorossi senza il f...

 
Bari, il rammarico di Papadopulo"Non sono riuscito ad allenare qui"

Bari, il rammarico di Papadopulo "Non sono riuscito ad ...

 
Torna a casa il tifoso caduto a LocriPer lui frattura vertebra cervicale

Torna a casa il tifoso caduto a Locri Per lui frattura ...

 
Bari, uno entro e l'altro esceSimeri-Pozzebon la staffetta del gol

Bari, uno entro e l'altro esce Simeri-Pozzebon la staff...

 
"Tutti insieme per il gran finale"la società chiama a raccolta i tifosi

"Tutti insieme per il gran finale" la società chiama a ...

 
Bari, è conto alla rovesciadieci tappe verso la serie C

Bari, è conto alla rovescia dieci tappe verso la serie ...

 
Cornacchini: "Un vantaggio importanteLe nostre qualità superiori emergono"

Cornacchini: "Un vantaggio importante Le nostre qualità...