Mercoledì 21 Agosto 2019 | 15:38

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

LA CURIOSITA'

La difesa più forte d'Italiae la cooperativa del gol

La difesa più forte d'Italia
e la cooperativa del gol

Il Bari? Una fabbrica che produce record in quantità

La difesa più forte d’Italia ed ora pure la cooperativa del gol. Il Bari vuole continuare a produrre record nel suo percorso in serie D. Non solo i biancorossi sono una delle tre compagini imbattute in quarta serie (le altre sono Lecco e Sanremo), ma il perentorio 4-0 rifilato alla Nocerina aumenta sia la media punti, sia la potenza di un attacco che sta scalando posizioni per dimostrare di essere il più forte nei nove gironi. Al momento, quattro squadre hanno un bottino più cospicuo rispetto ai 33 punti dei galletti: ovvero, il Lecco a quota 35 nel girone A, il Mantova a 34 nel gruppo B, il Tuttocuoio sempre a 34 nel girone E, il Matelica a 36 nel gruppo F. Attenzione, però. Soltanto Lecco e Mantova hanno lo stesso numero di gare giocate della truppa di Giovanni Cornacchini. Tuttocuio e Matelica hanno disputato ben due gare in più ed in prospettiva i pugliesi potrebbero contare un rendimento migliore.

Per quanto concerne le reti realizzate, invece, precedono i pugliesi (che sono andati a bersaglio 29 volte) solo il Lecco con 33 gol realizzati 33, l’Adriese con 36, il Matelica con 32, il Picerno con 30. Foltissima, però, la partecipazione alla classifica marcatori dei calciatori biancorossi. Domenica scorsa, infatti, è salito sulla giostra del gol pure Mauro Bollino, uno dei nomi più prestigiosi che ancora mancavano all’appello. Così, salgono ad undici i galletti in gol, ovvero un’intera squadra. In particolare, guidano il gruppo Simeri e Floriano a quota cinque, segue Neglia a quattro, quindi Pozzebon a tre, Mattera, Di Cesare, Langella, Piovanello a due, D’Ignazio, Bolzoni e Bollino ad uno. Tra i calciatori utilizzati, in pratica, non hanno ancora rotto il ghiaccio il portiere Marfella, i difensori Aloisi, Cacioli, Nannini e Turi, i centrocampisti Hamlili e Feola, l’attaccante Liguori e soprattutto il capitano Franco Brienza. Ci sarà, però, tempo e modo perché altri protagonisti trovino la gioia più dolce. Soprattutto in un dicembre che sarà molto intenso. Da oggi, il Bari comincerà a preparare un nuovo tour de force, composto dalla trasferta di domenica a Portici, la sfida interna di mercoledì 12 al Troina, il viaggio del 15 a Rotonda.

Intanto, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso la giunta comunale ha approvato due delibere relative alla manutenzione dello stadio San Nicola. Si tratta di due provvedimenti che riguardano gli interventi sugli impianti e le attività di tipo edile di competenza comunale. La prima delibera interessa l’approvazione del progetto esecutivo per un accordo quadro biennale per lavori di manutenzione non programmata e di pronto intervento sugli impianti tecnologici, idrici, elettrici, di illuminazione, di irrigazione, di climatizzazione e riscaldamento, antincendio e a gas metano, sulle centrali termiche, sulle cabine di trasformazione di media e bassa tensione, con i relativi quadri di comando, e sui gruppi di pressurazione dello stadio comunale. Questo tipo di manutenzione potrà quindi essere effettuato a chiamata e in base alle necessità che man mano dovessero presentarsi. L’importo complessivo dell’accordo quadro ammonta a 633mila euro. La seconda delibera concerne lo studio di fattibilità per un accordo quadro di durata biennale riferito alle lavorazioni di tipo edile. Riguarda, cioè, il rifacimento e la ristrutturazione di pavimentazioni, strutture in cemento armato e tutto ciò che concerne gli aspetti strutturali dell’impianto sportivo. L’importo complessivo ammonta a 1 milione e 970mila euro. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari, Antenucci il punto fermochi lo affiancherà domenica?

Bari, Antenucci il punto fermo, chi lo affiancherà dome...

 
Bari, le prove sono finitemanca una identità definita

Bari, le prove sono finite manca una identità definita

 
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tessera...

 
Bari, si respira l'aria del calcio veroDomenica esordio in coppa Italia

Bari, si respira l'aria del calcio vero: domenica esord...

 
Bitetto impressionato da questo Bari"Qualità degli interpreti e tante alternative"

Bitetto impressionato da questo Bari: «Qualità degli in...

 
Bari, assegnati numeri e maglieAntenucci 7. Il 10 sarà Floriano

Bari, assegnati numeri e maglie, Antenucci 7. Il 10 sar...

 
Il Bari ha rialzato la testadopo un anno dal fallimento

Il Bari ha rialzato la testa dopo un anno dal falliment...