Lunedì 21 Gennaio 2019 | 12:16

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Serie D

Il Bari degli under? Un’arenadove si diventa «gladiatori»

Bari, il valzer «under» chi sale e chi scende Piovanello alza i gomiti

Nel Bari in due sono riusciti a guadagnarsi il cosiddetto posto fisso, mentre altre due maglie vanno puntualmente in ballottaggio. Davide Marfella e Nicola Aloisi sono gli intoccabili.

BARI - C’è chi sale e chi scende, nel gran valzer degli under. Il regolamento della serie D impone l’utilizzo di quattro giovani per gli interi novanta minuti: uno nato nel ‘98, due nel ‘99 ed uno nel 2000. Ebbene, nel Bari in due sono riusciti a guadagnarsi il cosiddetto posto fisso, mentre altre due maglie vanno puntualmente in ballottaggio. Davide Marfella e Nicola Aloisi sono gli intoccabili: sempre utilizzati in campionato, mai sostituiti, hanno inanellato il percorso netto collezionando per intero i 540’ fin qui disputati. Aloisi aggiunge anche i 90’ della parentesi in Coppa Italia contro il Bitonto, segnalandosi come l’unico calciatore biancorosso schierato senza alcuna interruzione, mentre in Coppa Siaoulys (ora infortunato) aveva avvicendato Marfella.

Pur scegliendo di collocare gli under sempre negli stessi ruoli (portiere, terzino destro e sinistro, mezzala di centrocampo), Cornacchini ha mischiato maggiormente le carte sulla corsia mancina ed in mediana. A sinistra, ad esempio, è partito titolare cinque volte su sei: l’unica eccezione è rappresentata dalla gara di domenica scorsa a Marsala, match nel quale è sceso in campo dall’inizio Nannini, peraltro a causa di un infortunio rimediato dal 20enne napoletano. Tuttavia, il 19enne prelevato dal Prato ha dato il cambio al compagno in ben due sfide (Messina e Cittanovese) per oltre un tempo ed ha giocato l’intero incontro di Coppa. Il duello più incerto, però, è stato quello tra Piovanello e Langella, entrambi 18enni. Nelle prime due giornate è toccato a Langella figurare nell’undici iniziale, mentre dal terzo turno è entrato in scena Piovanello. Tra i due, tuttavia, si è verificata una costante staffetta che è stata risparmiata solo nel confronto con la Turris (Piovanello ha disputato l’intera partita contro i campani).

«Quando giochiamo - racconta Enrico Piovanello - nessuno di noi pensa alla regola degli under. Siamo invece, concentrati, sull’opportunità imperdibile che ci è concessa. Per un giovane, indossare la maglia del Bari con una proprietà così ambiziosa significa avere una prospettiva. Magari sognare anche di raggiungere grandi traguardi con questi colori. Sul piano personale, ho pagato un po’ l’apprendistato. Nasco esterno offensivo e sto cercando di imparare il ruolo di mezzala. Con il passare delle giornate, mi trovo sempre meglio nella nuova posizione. Un discorso che, peraltro, può essere allargato anche in generale. In fondo, lavoriamo soltanto da un mesetto a ranghi completi: un calo in qualche circostanza può essere preventivabile. Ma ora vogliamo riprendere immediatamente il passo contro il Locri».

Con i calabresi, peraltro, potrebbe esserci una mezza rivoluzione proprio nella scelta degli under. Aloisi, infatti, accusa un affaticamento muscolare che richiederà alcuni accertamenti programmati già per oggi. Se non fosse recuperabile per domenica, scatterebbe con ogni probabilità il turno di Nicola Turi che, però, è del ‘98: in tal caso, non potrebbe giocare D’Ignazio (anche lui del ‘98) a sinistra e sarebbe quindi confermato Nannini (del ‘99), con i classe 2000 Piovanello e Langella in lizza per un posto a centrocampo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Dopo 19 giornate si ferma la corazzata BariAbayan, Crucitti e Cataldi i protagonisti

Dopo 19 giornate si ferma la corazzata Bari Abayan, Cru...

 
Mister Zito e i complimenti ai tifosi del Bari"Hanno cantato fino alla fine. Meritano la serie A"

Mister Zito e i complimenti ai tifosi del Bari "Hanno c...

 
Il mea culpa di Cacioli: "Troppi errori graviche una squadra esperta non deve commettere"

Il mea culpa di Cacioli: "Troppi errori gravi che una s...

 
Cornacchini, una sconfitta fisiologica"Siamo stati penalizzati dagli episodi"

Cornacchini, una sconfitta fisiologica "Siamo stati pen...

 
La Turris vince 2-0 con la Sancataldesee il distacco dal Bari si riduce di due punti (-9)

La Turris vince 2-0 con la Sancataldese e il distacco d...

 
"La Fc Bari non può essere salvata"E' fallita la società di Giancaspro

"La Fc Bari non può essere salvata" E' fallita la socie...

 
Il Bari festeggia i 111 anni di storiaguardando al futuro con ottimismo

Il Bari festeggia i 111 anni di storia guardando al fut...

 
"Sancataldese, chiudiamo questa parentesie prepariamo tranquillamente il match di Cittanova"

"Sancataldese, chiudiamo questa parentesi e prepariamo ...