Sabato 13 Agosto 2022 | 11:00

In Puglia e Basilicata

Latiano: le denunce sul degrado, viaggiano attraverso Youtube

14 Marzo 2009

LATIANO - La denuncia viaggia sul web, è in questo modo che alcuni latianesi intendono far conoscere al mondo intero il proprio paese, evidenziandone in particolar modo le carenze, i disagi incontrati e la condizione in cui versano alcune zone della loro città. Internet si rivela uno strumento sempre più efficace, anche quando utilizzato da semplici cittadini per denunciare con foto e video i problemi della città in cui vivono e lavorano. In particolare sul noto sito “Youtube”, un contenitore di video girati da videoamatori ma non solo, digitando la parola “Latiano” compaiono diverse centinaia di video, dal matrimonio dell’amico allo scherzo nei giardini pubblici, dai video girati nella palestra a quelli che riprendono le campagne del circondario, c'è pure un comizio politico in Piazza Umberto I ed una “battaglia” di palle di neve, ma ci sono anche alcuni video con cui i cittadini intendono fare denuncia. 

Così vi troviamo un video sulla incuria nella manutenzione delle strade, con un cittadino latianese che lamenta e denuncia la propria esperienza a seguito del danneggiamento della propria autovettura, incappata in una buca di dimensioni ragguardevoli presente su Viale Aldo Moro. Ancora, ci sono dei giovani che documentano minuziosamente le condizioni in cui è costretta a giocare la squadra di pallavolo, presso una palestra scolastica (si attende ancora la costruzione di un Palazzetto dello Sport, ndr.) non propriamente adeguata. Inoltre un gruppo di studenti documentano il degrado in cui è sprofondata la stazione ferroviaria; mentre un altro giovane “videoamatore” documenta con la propria telecamera lo stato di abbandono in cui versa un immobile comunale in zona 167. Insomma i cittadini, telecamera alla mano, documentano e mettono in rete (consentendone la visione in tutto il mondo) immagini del loro paese; si tratta di una forma di denuncia che amministratori e politici dovrebbero tenere in grande considerazione, poichè è anche questo un segno dei tempi che cambiano, i cittadini non rimangono a guardare e armati di telecamere cercano di dare il proprio contributo evidenziando ciò che non va. [.c. arg.]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725